Fortitudo Basket Sorrento: anche la Virtus Piscinola si arrende alla legge della Tasso

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fortitudo-basket-sorrentoAncora una vittoria per la Fortitudo Basket Sorrento che sul parquet amico della SMS Tasso batte anche una delle principali candidate alla vittoria finale del campionato di Promozione, la Virtus Piscinola che fra le armi a propria disposizione, annovera giocatori con alle spalle diverse esperienze in serie C. La chiave di volta del match per la Fortitudo dovevano essere difesa ed attenzione, combattendo sotto le plance senza dare il fianco a troppi mismatch pericolosi. L’approccio dei costieri però è ottimo tanto che il vantaggio lievita fino al +15 grazie alla premiata ditta Peraino – Esposito in grado di mettere in difficoltà gli ospiti che, sfruttando la loro maggiore esperienza, la mettono sul piano della provocazione facendo espellere Gargiulo dopo poco più di tre minuti per doppio tecnico per reazione.

Inevitabile un conseguente momento di disorientamento per la Fortitudo che cerca di riorganizzarsi con un provvidenziale time out chiamato da coach Cascella. Mossa che paga, perché i costieri riprendono il filo della gara e si portano a +20, massimo vantaggio della partita, chiudendo così il secondo quarto. Al rientro dagli spogliatoi, il match si accende con Piscinola che rientra gradualmente in partita con azioni offensive basate sulla maggiore fisicità dei propri giocatori, portandosi fino al -3 nel momento di black-out della Fortitudo. Nel momento del bisogno sono le risorse giovani a dare lo strappo decisivo con Sguanci e Fraioli sugli scudi e Di Maio che mette la parole fine sul match con la sua mano, infallibile dalla linea dei 3 punti. Qualche situazione di nervosismo crea momenti di alta tensione sul parquet ma il risultato finale di 76 a 62 vede la Fortitudo aggiornare nuovamente la propria posizione in classifica e la casella alla voce vittorie.

A fine gara coach Cascella commenta così la prestazione dei sui ragazzi:”Noi per vincere questa partita dovevamo buttare il sangue e così è stato. Siamo riusciti a non soffrire troppo sotto le plance (cosa che ci stiamo portando durante il campionato) ed essere abbastanza precisi in attacco, infatti abbiamo avuto 6 uomini in doppia cifra. Domenica prossima sempre in casa sfidiamo l’abatese quella che per me è la squadra da battere in questo girone”.

 

FORTITUDO- VIRTUS PUSCINOLA 76-62

Parziali: (19/8;17/13;13/22;27/19)

Fortitudo: SGUANCI 11; ATTIVISSIMO 1; PERAINO 11; DI MAIO 12; ESPOSITO 17; FEDERICO 2; GARGIULO 2; DE MARTINO 10; FRAIOLI 10; AVERSA; D’ESPOSITO; ARDIA.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!