Libertas San Giovanni Battista, buona la prima

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

untitledAlla partita d’esordio, la Libertas San Giovanni Battista , dopo una partita rocambolesca, riesce a portare a casa i tre punti, iniziando al meglio il proprio campionato.
La partita sembra avviarsi sui binari giusti. Più volte Cioffi Gio. e Co. schiacciano gli avversari nella loro metà campo, pungendo poco con qualche debole conclusione. Al 18′ però, come un fulmine a ciel sereno, arriva il vantaggio dei padroni di casa sul primo tiro verso la porta di Abbruzzese. Palmigiano, approfittando di un rimpallo favorevole si ritrova a tu per tu con l’estremo difensore ospite e di piatto non sbaglia.
Il goal però non demoralizza la Libertas. Cioffi Giu. e Cioffi Gio. vanno vicinissimi al pareggio, ma soltanto due belle parate di Scudieri, salvano la Virtus Vesuvio.
A pochi minuti dalla fine del primo tempo però, arriva il pareggio. Dopo una bella azione personale, Cioffi Giu. serve Cinque che con un tiro potente, buca Scudieri.
La seconda frazione inizia sulla falsa riga della prima. Dopo due minuti, Cioffi Giu. con un passaggio illuminante serve l’assist perfetto a Cinque che non sbaglia. Pochi minuti dopo, la Virtus va vicina al pareggio. Ilardi con un tiro da fuori, colpisce in pieno la traversa. Il pericolo sveglia gli ospiti e poco dopo arriva il terzo goal. Cinque approfitta di una palla vagante in area e firma la sua personale tripletta.
La partita sembra ormai in ghiaccio, ma un calo di concentrazione, costa caro alla Libertas. A 10 minuti dal termine infatti, Ammaturo, entrato da poco, approfitta di un errore difensivo e riapre la partita. Gli ultimi assalti dei padroni di casa però non sortiscono alcun effetto e dopo 3 minuti di recupero, la Libertas può festeggiare la sua prima vittoria in campionato.
Nonostante una squadra assemblata in extremis e i pochi allenamenti nelle gambe, la compagine massaquanese riesce a trarre il massimo profitto da una trasferta tutt’altro che semplice. I troppi errori difensivi, sono costati cari alla Virtus Vesuvio.
Il campionato è lungo, ma vincere all’esordio e fuori casa, è sempre una bella soddisfazione.

Virtus Vesuvio 2 – 3 Libertas San Giovanni Battista

Marcatori: 18′ Palmigiano (VV), 45′,47′,58′ Cinque (LSGB), 79′ Ammaturo

Virtus Vesuvio: Scudieri, Carbone (dal 75′ Boccia), Pagano (dal 58′ Trombetta), Pirrone, Liccardo, Catapano, Grasso (dal 66′ Troiano), Massa (dal 55′ Marino), Bifulco, Ilardi (dal 58′ Ammaturo), Palmigiano. A Disp: Ammirati,Telemaco.

Libertas San Giovanni Battista: Abbruzzese, Apuzzo, Guida Gr. (dal 85′ De Simone), Guida Gian; Guida L; De Rosa, Ercolano (dal 75′ Cioffi R.), Cioffi Giu; Cinque (dal 65′ Starace), Cioffi Gio; Celentano. A Disp: Aiello, Cioffi C; Alfano, Guidone.

Note: Ammoniti:
Ilardi, Palmigiano, Troiano, Catapano, Ammaturo. Presenti circa 50 spettatori.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!