Juniores | Poker del Sant’Agnello che vale il sorpasso sulla Viribus

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

juniores_sant_agnello_viribusNon si ferma il Sant’Agnello guidato da Giovanni Serrapica, che con 2 reti per tempo regola la Viribus Somma, imponendo ai vesuviani la prima sconfitta stagionale. 4 firme diverse per un poker che vale il sorpasso sui rossoblù e l’aggancio momentaneo alle due battistrada del campionato.

Il primo squillo santanellese arriva dopo appena 8 minuti: Lazzazzara allarga per Lauro, che fa valere tutta la propria fisicità su Petrosino per poi calciare da posizione defilata trovando i guantoni di Caserta. Lo stesso ariete biancazzurro va a staccare su preciso spiovente di Ferrara, ma l’estremo difensore vesuviano non si fa sorprendere e blocca la sfera. Poco dopo Zurino respinge una girata dal limite di Beuf, mentre con il passare dei minuti inizia lo show di Giuseppe Marino. Al 21’ l’esterno costiero danza sulla linea di fondo, vince un rimpallo e poi pennella per l’inserimento di Lauro disturbato al momento della conclusione a rete a botta sicura. Passano soltanto 60 secondi e Marino sfiora nuovamente il vantaggio con una conclusione a incrociare da posizione defilata che si perde di un soffio sul fondo. Al minuto 26 giocata strepitosa del solito Marino: controllo felpato all’altezza del dischetto, e girata fulminea che Caserta può solo accompagnare con lo sguardo mentre si stampa sulla traversa. Sono soltanto le prove generali del gol che arriva puntuale come un orologio svizzero alla mezz’ora: Lazzazzara recupera un pallone d’oro in mediana, servizio di esterno per la sovrapposizione di Marino e diagonale imparabile che si insacca dopo aver baciato il palo. Gli ospiti provano a replicare con una punizione di Lurni che non inquadra la porta, ma vengono immediatamente puniti dalla squadra di Serrapica che non perdona alcun errore. Cross dalla destra di Ferro, sponda di Lazzazzara e Lauro si fa trovare pronto per una sassata di rara potenza da zero metri.

In avvio di ripresa Lovriso si inserisce con i tempi giusti su assist di Beuf, ma manca l’impatto con il pallone a tu per tu con Zurino. Poco dopo Marino recupera un rinvio difettoso di Polise e sfiora l’eurogol con un pallonetto che si perde oltre il fondo. Al 60’ Lauro sfiora la doppietta personale, ma sul cross con il contagiri di Ferro trova il provvidenziale anticipo di Falco a negargli la gioia del gol. Il Sant’Agnello prova a gestire il risultato, Di Giulio Cesare è attento su Petrosino mentre Cascone recupera su Lovriso scattato via sul filo del fuorigioco. Al 67’ Lauro vince un contrasto a centrocampo, progressione incontenibile fino alla conclusione che trova il miracolo di Polise: la corta respinta è ancora preda dell’attaccante costiero che incrocia troppo ed il pallone si perde largo. Trascorrono pochi giri di lancette e Lazzazzara imbecca Zarrella tra le linee: destro al volo senza esito. La Viribus si fa pericolosissima su calcio piazzato, con il tiro di Granata che esce di un nulla alla sinistra di Zurino. A dieci minuti dal termine il Sant’Agnello mette in ghiaccio il match: D’Esposito batte in velocità una punizione verso Lazzazzara, filtrante per Aiello che vede il movimento di Zarrella sul palo lungo: perfetta scelta di tempo e palla in fondo al sacco. Zurino sale in cattedra compiendo un autentico miracolo su Lovriso lanciato a rete, mentre pochi minuti più tardi il Sant’Agnello cala il poker. Sventagliata di D’Esposito per Lazzazzara che converge da destra verso il centro, per poi far partire una conclusione di collo esterno che sorprende Polise sul secondo palo.

SANT’AGNELLO – VIRIBUS SOMMA 4-0

Reti: 30’ pt Marino, 34’ pt Lauro, 35’ st Zarrella, 43’ st Lazzazzara

SANT’AGNELLO (4-3-3) Zurino; Ferro, Cascone, Di Giulio Cesare, Aiello (43’ st Alfano); Gargiulo (23’ st Esposito G.), D’Esposito, Ferrara (20’ st Carrano); Lazzazzara, Lauro (36’ st Merolla), Marino (23’ st Zarrella).
A disp: Malafronte, Santarpia.
All: Serrapica.

VIRIBUS SOMMA (5-4-1) Caserta (3’ st Polise); Lurni (1’ st Mautone), Grassia (36’ st Ragosta), Petrosino, Allocca V., Allocca M. (5’ pt Improta); Beuf, De Angelis, Falco, Esposito L. (1’ st Granata); Lovriso.
A disp: Febbraro.
All: Scala

Arbitro: Roberto Ferrara della Sezione AIA di Torre Annunziata

Note: Ammoniti: Lauro (S), Ferrara (S), Esposito G. (S), Lovriso (V), Granata (V), Allocca V. (V). Corner: 2-2. Recupero: 2’ pt, 0’ st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!