Il Vico cala il tris, Real Poggiomarino tramortito

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

vico-calcioVincere è sempre una grande soddisfazione, ma farlo contro una diretta concorrente alla promozione lo è ancora di più. Il Vico Equense, dopo la vittoria esterna in casa del Neapolis, continua la sua striscia positiva rifilando tre reti al Real Poggiomarino. La squadra ospite, terza forza del campionato, seconda migliore difesa e forte di tre vittorie consecutive, vede sfumare l’occasione di accorciare sulla capolista Afro Napoli United, fermata sullo 0 a 0 sul campo del San Giuseppe.
La prima parte di gara, vede i ragazzi di mister Spano padroni del campo. Più volte il Vico si affaccia nell’area di rigore avversaria andando più volte vicino al goal. Ci prova prima Romano su punizione e poi con Mosca ma Prete non si fa trovare impreparato. La migliore occasione per i padroni di casa arriva al 17′. Savarese scappa sulla fascia e mette al centro per Romano. Il numero 10 però calcia addosso a Prete, sbagliando un rigore in movimento. Nonostante le numerose occasioni, il Vico non concretizza e alla fine del primo tempo per poco non arriva la beffa. Il Poggiomarino ha una grandissima occasione. Ferrara, approfittando di una disattenzione della difesa avversaria si ritrova da solo in area, ma a tu per tu con Inserra, il numero 7 ospite calcia addosso al portiere.
L’episodio che decide la partita arriva nei primissimi minuti del secondo tempo. Parlato, ingenuamente, si fa ammonire la seconda volta e lascia i suoi in dieci. Il vantaggio dei padroni di casa però si fa attendere. Al 65′ ci pensa Mosca. Il numero 9, si incunea nella difesa avversaria e a tu per tu con Prete non sbaglia. Gli ospiti, tramortiti dal goal, cercando disperatamente il pareggio lasciano praterie al Vico. Il raddoppio è nell’aria. Al 79′ infatti, i padroni di casa vanno vicinissimi al goal con Coppola che però in area non riesce a spedire in porta su pressione di Prete. Dopo qualche vano tentativo del Poggiomarino, il Vico chiude la partita in contropiede. Staiano Davide si ritrova a tu per tu con Prete e non si fa ipnotizzare. A pochi minuti dalla fine e con il risultato ormai in ghiaccio, il Vico trova anche il tris su punizione ad opera di Apuzzo che con una punizione velenosa beffa Prete.
Pomeriggio perfetto per il Vico. I play-off sono adesso un po’ più vicini.

VICO EQUENSE – REAL POGGIOMARINO 3 – 0

Marcatori: 65’Mosca M., 87’Staiano D., 92’Apuzzo.

VICO EQUENSE: Inserra, Savarese (55’Trapani), Ostieri, Coppola, Raganati, Porzio, Staiano G. (75’Mottola), Apuzzo, Mosca M. (88’Gallifuoco), Romano (61’Staiano D.), Borriello (55’Oliva). All. Spano. A disp: Mosca V., De Simone.
REAL POGGIOMARINO: Prete, De Rosa, Cozzolino (85’Nunziata), Perone (66’Acanfora), Parlato, Falco, Ferrara, Casalino (53’Desiderato), Crisantemo, Agnello (93’Longobardi), Lucarelli. All. Teta. A disp: Coticelli, Squillante, Balzano.

Arbitro: Lizza di Agropoli.
Assistenti: Martinelli di Castellammare di Stabia e Nocera di Nocera Inferiore.
Note: presenti circa 100 spettatori. Ammoniti: Inserra (V), Porzio (V), Staiano G.(V), Borriello(V), Oliva(V). Lucarelli (RP), Parlato (RP). Espulsi: 46’Parlato(RP) per doppia ammonizione.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!