Sant’Agnello-Audax Cervinara 0-2, il mister Giulio Russo “Dobbiamo crescere sul piano della cattiveria altrimenti si fa dura”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

img_3289Queste le parole del mister Giulio Russo al termine della gara interna disputata contro l’Audax Cervinara.

CRESCERE SUL PIANO DELLA CATTIVERIA “Ci ritroviamo a parlare delle medesime cose. Avevo detto ai ragazzi che il Cervinara disponeva di un’imponente fisicità, per cui bisognava avere massima concentrazione sulle palle inattive. Siamo scesi in campo con l’idea tattica di andare a prenderli alti per impedirgli di giocare, per cui la compagine caudina poteva impensierirci soltanto su calci da fermo. Purtroppo dopo appena un quarto d’ora, al primo calcio d’angolo battuto dalla destra, il Cervinara ha sbloccato il risultato. I miei ragazzi hanno reagito immediatamente praticando un pressing asfissiante e creando almeno 2-3 limpide occasioni da gol per riportare il match in parità. Ci è mancata la solita cattiveria, e poi nuovamente su tiro dalla bandierina abbiamo incassato la rete dello 0-2. Lo sviluppo della gara è stato abbastanza chiaro: i nostri avversari hanno sfruttato al massimo le poche occasioni in cui si sono affacciati verso la porta di Stinga. Al contrario la mia squadra è stata perennemente nella metà campo del Cervinara senza mai riuscire a trovare la giocata vincente. Dobbiamo lavorare e crescere sul piano della cattiveria altrimenti si fa dura”

PARTITA PERFETTA DAL PUNTO DI VISTA TATTICO “Dal punto di vista tattico abbiamo fatto una partita perfetta. Contro una squadra di alto profilo abbiamo sistematicamente pressato alto, costringendo la squadra caudina ad arretrare il proprio baricentro dal momento che non riuscivano a far girare il pallone con la solita sicurezza. Sapevamo di affrontare una squadra dotata di qualità tecniche importanti, bisognava limitarne il palleggio poichè giocando nel modo a loro più congeniale potevano farci male in qualsiasi momento. Abbiamo avuto sfortuna in occasione del palo di Palladino, ma ora è inutile recriminare, piuttosto dobbiamo riprendere la marcia già a partire dalla prossima gara. Nel forcing finale ho schierato la difesa a 3, tentando il tutto per tutto avanzando Esposito nel ruolo inedito di centravanti. Non disponevo di altri attaccanti per cui ho dovuto fare di necessità virtù: andiamo avanti così e poi a dicembre, in accordo con la società, vedremo se sarà possibile intervenire sul mercato. Guardiamo partita dopo partita, e da domani la testa sarà già focalizzata sul prossimo impegno che ci vedrà di scena sul campo del Castel San Giorgio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!