Mercato ex Sorrento | ll portiere Vincenzo Pezzella ad un passo dalla Cittanovese, in attesa del ripescaggio in Serie D

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

pezzellaSecondo le indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, sarebbe ormai questione di ore l’accordo tra l’ex portiere del Sorrento Vincenzo Pezzella e la Cittanovese. Il talento classe ’99 inizia la carriera nel settore giovanile del Napoli esprimendo tutto il proprio potenziale prima tra i Giovanissimi Regionali e poi con gli Allievi Nazionali. Nell’estate del 2015 esperienza ad Ischia negli Allievi Lega Pro, prima di confrontarsi con il massimo campionato dilettantistico regionale firmando per il Sorrento.
Esplosività e concentrazione sono i punti di forza dell’estremo difensore napoletano, oltre a riflessi e padronanza del ruolo non comuni.
Imporsi  in maglia rossonera non è facile, anche perché vige un perenne dualismo “under” con Francesco Santaniello, proveniente dalla Palmese ed anch’egli tra i talenti più interessanti della categoria. Le gerarchie sono ben delineate, poi Faiano è il momento della svolta: 18 partite consecutive, per un totale di 1950 minuti ed 8 clean sheets con la porta mantenuta inviolata per 529 minuti da Battipaglia fino alla rete di Maione che mette fine ad una striscia record.
La Cittanovese è in pole per assicurarsi le prestazioni di Vincenzo Pezzella, con la compagine calabrese in attesa della fumata bianca per il ripescaggio in Serie D. Dopo un lungo testa a testa con l’Isola Capo Rizzuto (poi vincitrice del campionato), i giallorossi sono passati direttamente alla fase play-off nazionale in virtù del vantaggio di ben 23 punti sulla Vigor Lamezia che seguiva sul terzo gradino del podio. L’avventura della squadra guidata da Domenico Zito si interrompe in semifinale nel doppio confronto con la Folgore Selinunte che poi staccherà il pass per la Serie D.
Sono 19 le squadre non aventi diritto a prendere parte al prossima edizione della Quarta Serie che hanno presentato domanda di ripescaggio, e per la Cittanovese la strada è in discesa visto l’ok già ricevuto dalla CovisoD in merito all’incartamento richiesto dalla LND. Venerdì 21 la stessa CovisoD comunicherà l’elenco delle domande approvate: quindi il termine ultimo per presentare ricorso sarà lunedì 24 alle ore 17:00, con i verdetti che saranno resi noti venerdì 28 luglio.
A Cittanova c’è grande ottimismo, che giorno dopo giorno va contagiando una tifoseria ormai parte integrante di un ciclo vincente, con 2 promozioni sul campo negli ultimi 3 anni mentre la più bella giungerebbe a regalare un traguardo storico per una cittadina di circa 10.000 abitanti.
L’attesa è febbrile, con Vincenzo Pezzella pronto a far parte di un organico che già va rinforzandosi in vista di un campionato di categoria superiore.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!