Sant’Agnello | Firma il centrocampista Giovanni Serrapica

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

serrapicaEsperienza e personalità al servizio del Sant’Agnello. Sono queste le caratteristiche incarnate dal centrocampista Giovanni Serrapica, che torna a casa dopo l’esperienza di 3 stagioni fa in cui ha vestito la maglia biancazzurra potendo contare sul killer instinct sotto porta dell’attuale mister Giulio Russo.
Qualità, visione di gioco ed all’occorrenza instancabile recuperatore di palloni in mediana: Serrapica si prende sulle spalle quel Sant’Agnello guidandolo fino alla semifinale play-off nazionale contro lo Scordia, dall’alto di numeri che lo consacrano come il calciatore di movimento più utilizzato nell’arco dell’intera stagione. Il play classe ’81 è carichissimo per recuperare il terreno perduto, e mettere così alle spalle l’ultimo campionato trascorso a guardare spesso i compagni dalla tribuna a causa di un infortunio al tallone che lo ha costretto ai box per tanto tempo. Dai suoi piedi delicati passeranno i palloni destinati a trasformarsi in letale verticalità per garantire gol e punti.

VOGLIA DI RISCATTO “Vorrei che iniziasse già domani la nuova stagione perché ho tanto entusiasmo e fame di calcio dopo l’infortunio al tallone che mi ha pesantemente condizionato nel corso della scorsa stagione a Sorrento. Mi sono sottoposto ad un intervento per risolvere il problema in maniera definitiva, e sono pronto a lavorare duramente agli ordini del mister Giulio Russo, a cui sono legato da un rapporto di amicizia che risale a 3 anni quando abbiamo condiviso lo spogliatoio del Sant’Agnello togliendoci tante soddisfazioni”

GUIDARE I GIOVANI MI DÀ ULTERIORE RESPONSABILITÀ. “Avendo già indossato la maglia del Sant’Agnello conosco perfettamente la filosofia societaria del presidente Negri, orientata verso la valorizzazione di tanti giovani interessanti con enormi potenzialità per spiccare il volo verso categorie superiori. Far da chioccia ad una linea verde di valore mi responsabilizza, e la prima cosa da fare sarà guidare questi ragazzi nella gestione dei diversi momenti di una partita per raggiunge il prima possibile una salvezza tranquilla”.

LINEA VERDE DI PRIMISSIMO LIVELLO. “Ripartiamo dalla passione del mister Russo e dall’entusiasmo dei tanti “under” che hanno deciso di sposare nuovamente il progetto Sant’Agnello. Avremo tra le nostra fila Ernesto Minicone che, pur non avendo ancora compiuto 21 anni, dispone di grande qualità ed è in grado di spostare gli equilibri in questa categoria. Ci aspettiamo un contributo importante da Breglia, e la riconferma su alti livelli dei giovani Lauro, Cioffi e Nocerino”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!