Fortitudo Basket Sorrento: Promozione!

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fort prima divChi la dura la vince. Potrebbe essere lo slogan di una durissima gara-2 play-off tra Fortitudo Basket Sorrento ed Agropoli valida per i costieri, in caso di vittoria, per la promozione in Promozione. Una gara come si ci poteva attendere, tutt’altro che semplice per i ragazzi di coach Cascella che partono subito in quarta sostenuti dal pubblico accorso alla tendostruttura SMS Tasso per questa partita decisiva. Pronti via, quindi, i fortitudini si portano subito avanti con un Giuseppe Esposito in grande spolvero che con due triple consecutive e fallo e canestro subito, mette in crisi la zona due-tre di Agropoli e porta il parziale in favore della Fortitudo sul 12-02. Gli ospiti provano a rispondere, ma la Fortitudo ha le chiavi del gioco e con l’asse Esposito-Pollio, play-pivot, l’intesa e l’allungo sono assicurati. Pollio lotta come un leone a rimbalzo e dopo il primo time-out chiamato da Agropoli, si sveglia anche Di Maio partito in quintetto, con una tripla frontale per lo strappo della Fortitudo sul 18-02 che si trasformerà a fine primo quarto 25-09. Il secondo quarto sembra già essere quello decisivo per le sorti del match; a questo punto, però, Agropoli si sveglia e mette due triple di fila accorciando sul 28-15, dall’altra Di Martino inizia con le sue accelerazioni in contropiede mentre Esposito D. insacca la tripla del 33-15 a cui segue una pronta risposta della formazione ospite che con un’altra tripla mette il fiato sul collo della Fortitudo che in difesa perde qualche certezza ed in attacco trova un avversario capace di ripetute stoppate ai danni dei lunghi di casa. All’intervallo lungo la partita è ancora apertissima e si va a riposo sul 39-26. A rientro dagli spogliatoi la gara svolta: la Fortitudo ha un black out improvviso, non segna più, mentre Agropoli alza il ritmo, prende fiducia e si porta, a suon di triple che puniscono i raddoppi della difesa a uomo della Fortitudo, sul 43 -36. Nel momento di necessità coach Cascella prova a trovare la soluzione al bandolo della matassa prima alternando la zona 2-3 con la 3-2, per arginare i tiratori di Agropoli e poi dalla panchina; ma è ancora Esposito G. a trovare, con le sue giocate, il grimaldello giusto per la situazione complicata dei padroni di casa che vanno all’ultimo quarto avanti sul 51-47. Gli ultimi dieci minuti sono di fuoco: Agropoli non  molla, gli arbitri lasciano giocare, il livello si alza e la tensione si sente. Per la Fortitudo Ardia prova con rubata e canestro a dare un po’ di respiro ai suoi, ma è Gargiulo che subentra dalla panchina, a segnare i punti dell’allungo decisivo quando Agropoli è scarica e non riesce più a segnare. La Fortitudo a 30 secondi dal traguardo finale si porta sul definitivo 67-54 mentre sull’ultima sirena del campionato il palazzetto ed i giocatori esplodono in campo facendo festa anche con chi dall’alto li ha aiutati a raggiungere quest’ obiettivo. A fine gara importanti le parole di coach Cascella:” La stagione è finita e ce l’abbiamo fatta, la partita di ieri è stato il film di tutta la stagione, essere cattivi e pungenti ma allo stesso tempo troppo buoni e rischiare, ma nel momento di difficoltà saper reagire! Sono veramente soddisfatto della squadra perché oltre all’obiettivo predisposto all’inizio dell’anno siamo riusciti in una missione più difficile, fare gruppo e coinvolgere gente alle nostre partite sia in casa che in trasferta, non era assolutamente facile soprattutto perché bisognava unire generazioni differenti ma la serietà e l’amore per questo sport da parte di questi ragazzi ha superato ogni ostacolo. La gente è tornata a seguirci a tifare per noi e sopratutto essere esempio per gli under e questo è semplicemente fantastico vedere tanta gente al tendone. Va elogiato ogni singolo giocatore e ringrazio la società per aver avuto pazienza con me se non fosse stato per Giuseppina e Nando non avrei provato queste emozioni e condividerle con tanta gente. Che sia chiaro questo deve essere un punto di partenza per il futuro per avere continuità e stabilità in un progetto in cui credo fortemente riportare Sorrento a disputare per molti anni consecutivi un campionato senior di livello e farlo con il coinvolgimento anche dei gruppi giovanili. Stiamo solo all’inizio e tutto questo sempre per Freddy perché sono sicuro che nel momento di difficoltà la giocata decisiva l’ha fatta lui unendo il gruppo! Forza Fortitudo”. 

(1°DM) FORTITUDO- AGROPOLI 67-54

Parziali: (25/9; 14/17; 12/21; 16/7).

Fortitudo Basket Sorrento: ESPOSITO G. 14 POLLIO 6 DI MAIO 8 ARDIA 9 GARGIULO M. 9 ESPOSITO D. 3 DE MARTINO DI. 2 DE MARTINO DA. 6 GARGIULO G.10 AMATO L. CINQUE AMATO E.

 

F.V.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!