2° tappa campana del tour FISB250, “Trofeo Città Di Sorrento”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il centro Bowling Sorrento è stato teatro della 2° tappa campana del tour FISB250 intitolato “Trofeo Città Di Sorrento”.
Il torneo, valido per la classifica a punti del Ranking Nazionale, è stato patrocinato dal Comune di Sorrento.
Da mercoledì 3 a sabato 6 maggio, si sono tenute le gare di qualifica, durante le quali si sono dati battaglia ben 50 atleti, rappresentanti di quasi tutti gli 11 club campani. Il torneo ha visto anche una buona partecipazione di quota rosa con ben 6 giocatrici, autrici di ottime prove.
Per questa manifestazione è stato scelto un condizionamento tecnico a 42 piedi molto scalato.
Prima giornata tranquilla. Per l’evento giocano solo Indians, compreso Gaetano F. dei Sintesi (Indiano ad Honorem).
Il condizionamento più tecnico ha creato subito una spaccatura. Nella parte centrale della gara, Gaetano aggredisce la pista a furia di ganci sinistri e si porta in testa. Tiene il passo Ramondini che al giro di boa incontra qualche difficoltà, ma resiste. Segue a breve distanza il suo gemello Cuomo, a sei birilli segue il PUMA Albano che al contrario degli altri si rilassa nella parte centrale e paga pegno.
Nella seconda giornata, rappresentanti dei Thunderbowl, B. C. Salerno e altri Indians, hanno dato spettacolo: medie alte sulla prima partita con Badiali e Formisano in fuga seguiti da Borriello e Varchetta. Andando avanti nella gara, la media si abbassa e in solitaria galoppa solo Formisano, (non per niente il suo nome indiano è Mano Pesante). Riesce a risalire la china Rallo E. che con due buone partite raggiunge la quota PAR: 17 sopra i 200. Segue a breve distanza Libretti, un rullo asfaltatore. Attardati gli inseguitori: Badiali, Varchetta, Messina(la prima donna a scendere in pista) e Oliva.
Nella terza giornata si mettono in mostra gli ospiti, dai Thunderbowl, ai Monster, agli “storici” Setta del Torchio, e soprattutto i neonati Killerpins. Parte in quarta Mola De Rosa seguito dall’ex di turno Iaccarino e da Lou.
Al cambio pista fa la voce grossa Iaccarino che va in fuga, sono invece in quota PAR solo Migliaccio e Polise.
All’ultimo cambio, rinvengono Lou e Mola che accorciano le distanze da Iaccarino che nel frattempo gestisce il vantaggio, solo Migliaccio si mantiene in scia e resiste in quota PAR.
Nella quarta giornata scendono in campo i Big.
Al primo cambio pista sono in fuga Caivano e Ciccone inseguiti da Martino e Visconti.
Il condizionamento a 42 piedi sembra facile ma l’insidia è dietro l’angolo. Dopo lo spostamento di pista la situazione non cambia, un sussulto di De Cenzo, un sibilo del “Crotalo Vesuviano” Cherubino e nulla più. Arriviamo al secondo e ultimo cambio pista, Martino ingrana la quarta e passa in testa, Visconti rallenta mentre rinvengono Grassi e Caivano.
All’ultimo game arriva una nuova selezione.
Entrano nella classifica provvisoria dei qualificati: Martino, Visconti e Caivano.
Nell’ultimo turno di qualifica, la situazione era apertissima.
Parte bene il duo Riccio-Buonanno seguiti da Iorio e Sorrentino.
Al cambio pista resiste solo la coppia di testa mentre gli inseguitori rallentano il passo che nell’ultima parte di gara, cedono.
Domenica mattina in semifinale, gli atleti in gara sono: Formisano R., Visconti A, Rallo E, (Indians) ; Riccio Anna, Iaccarino G., Lou Yitsong, (Killerpins); Buonanno G., Martino A. (B.C. Super Strike); Gaetano F. (Sintesi); Mola De Rosa C. (A.S. The Monsters).
Partono in quarta i giocatori di casa.
Al primo cambio pista sono in testa Visconti e Rallo che fanno l’andatura.
A metà gara si fanno sotto Iaccarino e Buonanno e al secondo cambio pista, Riccio e Iaccarino sorpassano Rallo portandosi in testa. Nel rush finale per l’accesso allo step ladder i leader resistono al rientro di Martino, mentre falliscono la rimonta finale Visconti, Buonanno e Rallo.
Si passa allo step ladder: una sfida tutta al mancino: Martino sfida Iaccarino sulla partita secca per l’ accesso alla finale 1vs 2, ma complice un errore di troppo, a Martino sfugge la finalissima grazie anche ad un doppio strike di Iaccarino.
La finale vede scontrarsi due membri dei Killerpins.
Anna Riccio che aveva realizzato tra qualifica e semifinale una ottima performance, fa una buona gara nella partita secca, ma Iaccarino ha qualcosa in più.
L’aria di casa (viene da Sant’agnello), i 5 anni passati ad allenarsi nel bowling sorrentino(tra gli Indians), l’antico spirito del bufalo che fù(il suo nome Indians), sono le armi che lo spingono strike su strike al 256 finale con cui vince il trofeo Città di Sorrento.
Prima della premiazione è stato ricordato Bruno Zazzera, l’istruttore che prima della sua recente e prematura scomparsa, ha insegnato i segreti del bowling, alla giovane generazione Indians.
Una targa premio è stata conferita agli atleti che lo scorso anno hanno portato in Campania 5 titoli italiani :
Con la targa “Onore all’ Avversario”, Alessandro Martino (B.C. Super Strike),
Con la targa “Spirito Guerriero” Paolo Ramondini e Peppe Cuomo (The Indians Sorrento B. T.).
Con due cesti premio offerti dagli sponsor della manifestazione, sono state premiate le partite più alte.
Tra le donne il premio è andato ad Anna Riccio con 266 ; mentre tra gli uomini il cesto è andato a Francesco Gaetano con 289 birilli.
Infine il Presidente Ernesto Felicissimo ha consegnato le targhe al 3° classificato Martino A., alla 2ª classificata Riccio A. e il Trofeo Città di Sorrento al vincitore Gianpaolo Iaccarino.
2-posto

3-posto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!