Vitale risponde a Rapolo: I rossoneri conservano il punto di vantaggio sulla Battipagliese

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

solofra-sorrentoPari indolore per il Sorrento, costretto a sbattere sul muro eretto dal Solofra, abile a sfruttare le difficoltà che le superfici sterrate continuano a creare alla corazzata rossonera. Il mister Messina parte con le linee molto strette e compatte, puntando sull’agonismo per contrastare la tecnica superiore del Sorrento. Alla prima sortita offensiva, i conciari sbloccano la gara facendo valere la propria fisicità sugli sviluppi di una palla inattiva. Con il vantaggio la compagine irpina raddoppia le energie, bloccando le fonti di gioco con costanti sovrapposizioni che rendono sterile la manovra offensiva rossonera che riesce a rendersi pericolosa soltanto in sporadiche occasioni. Nella ripresa sull’asse destro Paradisone-Vitiello giunge la pennellata per il tuffo di Vitale che griffa il pareggio. Il Sorrento prova a ribaltare la gara, salvo ritrovarsi nei minuti finali con Scarpa a mezzo servizio per una distorsione alla caviglia. L’attaccante stringe i denti per la causa, ed alla fine il contemporaneo pari della Battipagliese sul campo del Faiano lascia tutto inalterato a 90 minuti dal termine della stagione regolare.

I conciari sbloccano la contesa dopo 7 giri di lancette: corner dalla sinistra di Liguori, Rapolo ruba il tempo svettando più in alto di tutti e trovando l’angolino sul palo lungo dove Pezzella non può arrivare. Poco dopo Bolzan cerca Vitale, ma Arzeo è attento spazzando via la sfera. Al 16′ Vitiello si fa murare da Troisi una conclusione dalla lunga distanza. Al 24′ Rapolo va via sulla sinistra e allunga per Shvets, cross teso con Arpino che alza la sfera in angolo. Il Sorrento prova a replicare con una punizione dai 30 metri di Terracciano che trova i guantoni sicuri di Giliberti. Liguori sfiora il bersaglio grosso dalla distanza, mentre al 42′ i rossoneri hanno una ghiotta chance per impattare la gara. Favetta riceve da Vitiello spalle alla porta, facendosi atterrare all’altezza della lunetta che delimita l’area di rigore: Vitale si incarica della punizione che finisce sul fondo con la complicità di una deviazione della barriera. Bolzan va dalla bandierina  con Favetta che inzucca fuori misura.

Il Sorrento rientra dagli spogliatoi con piglio diverso, ed al 60′ concretizza la propria pressione con la rete del pari: Paradisone serve la sovrapposizione di Vitiello, che crossa verso il centro trovando la deviazione vincente di Vitale, abile a farsi strada tra le maglie della difesa irpina per infilare Giliberti con un preciso tocco di testa. Vitiello entra in doppia cifra negli assist, mentre Vitale timbra per la 6° volta il cartellino con ben 3 centri nelle ultime 2 gare. Al 71′ Rapolo s’invola sulla sinistra, palla dietro per l’accorrente Liguori che calcia oltre la trasversale. Scarpa è costretto a ricorrere alla cure mediche per un problema alla caviglia: i rossoneri hanno già esaurito i cambi e l’attaccante rientra seppur claudicante per dare le ultime stille di energia e sudore alla causa. Un punto che mette fine ad una striscia negativa di 3 ko esterni consecutivi, ed il contemporaneo pari a reti inviolate della Battipagliese sul campo del Faiano permette di mantenere 1 punto di vantaggio sulle zebrette ad una partita dal termine della regular season.

Queste le dichiarazioni del mister Maurizio Coppola al termine della sfida al “Gallucci” tra Solofra e Sorrento.

“A questo punto della stagione, possiamo tirare un po’ il fiato e pensare seriamente ai play-off che ci apprestiamo a disputare. Avremo tempo per recuperare diversi calciatori (Banco rientrerà a pieno regime la settimana prossima) che sono arrivati a Solofra trascinandosi alcuni acciacchi. Cioffi e Arpino non dovevano neanche prendere parte alla gara, Esposito Lauri aveva febbre alta fino a ieri sera, mentre la stagione di Luigi Esposito è terminata anzitempo a causa di un serio infortunio al ginocchio. Senza considerare che il Torneo delle Regioni ci ha riportato un Ammendola distrutto, così come bisognerà valutare l’infortunio di Scarpa negli ultimi minuti di gara. Sono molto fiducioso perché nonostante un primo tempo sottotono, ho  visto una reazione forte della squadra che ha voluto fortemente portare a casa il risultato. Ritengo che i ragazzi abbiano dato più del massimo dimostrando grande attaccamento alla maglia rossonera. Credo che la graduatoria sia ormai già cristallizzata, e l’ultimo turno non proporrà grosse sorprese: l’Ebolitana ha mollato dopo l’aritmetica promozione, e non mi aspetto minimamente uno sgambetto al Cervinara, anche in virtù del gemellaggio tra le tifoserie. Allo stesso modo il Faiano, già certo di disputare la post-season, difficilmente verrà a fare la guerra a Sorrento consapevole di non poter scalare ulteriormente la classifica. Sarà poi il campo nel prossimo week-end ad emettere gli ultimi verdetti e le griglie play-off”.

SOLOFRA-SORRENTO 1-1

Reti: 7′ pt Rapolo  (SOL), 15′ st Vitale  (SOR)

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

SOLOFRA (4-4-2) Giliberti; Bruno, Troisi, Arzeo, Izzo; Polichetti, Liguori, Avallone (18′ st Di Zenzo), Rapolo; Solazzo (18′ st Cuomo), Shvets (28′ st Del Grande).

A disp: Gallone, Tornatore, Sgaglione, Spina.

All: Messina

SORRENTO  (4-3-3) Pezzella; Paradisone, Arpino (34′ st Cioffi), Terracciano, Bolzan; Fontanarosa, Vitiello, Esposito Lauri; Favetta (13′ st Marcucci), Vitale, Minicone (1′ st Scarpa).

A disp: Santaniello, Raimondi, Gargiulo, Serrapica.

All: Coppola

Arbitro: Giuseppe Maria Manzo di Torre Annunziata  (Marchese/Conte)

Note: Ammoniti: Minicone  (SOR), Arzeo  (SOL). Corner: 5-2. Recupero: 2′ pt, 5′ st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!