San Tommaso-Sorrento 3-1, Massimiliano Ammendola: “Dedico il gol a un caro amico che sta attraversando un brutto periodo”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

ammedola-massimilianoImpresa del San Tommaso, che riscatta le due sconfitte consecutive contro Solofra e Battipagliese conquistando una vittoria di prestigio contro una delle corazzate del campionato. Irpini grandi con le grandi, e dopo Nola e Faiano cade al “Roca” anche il Sorrento in lotta per il secondo gradino del podio. Un tris firmato Mallardo, Siciliano ma soprattutto Massimiliano Ammendola. Il talento classe ’90 ex Napoli disputa un primo tempo sontuoso, mantenendo da solo il piedi la zona nevralgica del campo. Quindi sblocca la gara con un tocco di fino e si procura con mestiere l’espulsione di Savarese che permette alla squadra di Ciaramella di disputare gli ultimi 16 minuti più recupero in superiorità numerica. “Sono contento della mia prestazione, ma soprattutto felicissimo per il prezioso risultato ottenuto dalla squadra, che ha lottato con grinta e cuore dimostrando di voler far bottino pieno a tutti i costi. Il Sorrento ci ha messo seriamente in difficoltà e soprattutto nel primo tempo abbiamo rischiato in più occasioni di capitolare. Siamo stati fortunati, ma allo stesso tempo bravi a crederci per mettere in cassaforte 3 punti fondamentali per la salvezza”. Un gol (il 2° in campionato) che merita una decida speciale: “Dedico la rete alla mia famiglia, e soprattutto a un caro amico che purtroppo in questo momento sta attraversando un brutto periodo. Voglio fargli sapere, in questo modo, che sono vicino a lui”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!