Black-out al Roca, A tempo scaduto il Sorrento cade in Irpinia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

san-tommaso-sorrentoIl Sorrento non riesce a guarire dal mal di trasferta. Partita dai due volti al Roca di Avellino: primo tempo in cui i rossoneri non riescono a concretizzare le tante occasioni create, con due legni a dire di no a Scarpa e Vitiello, e diverse chance fallite per questione di centimetri. Quindi, nonostante l’inferiorità numerica, Cioffi riprende Ammendola M., ma un finale shock regala agli irpini 3 punti di vitale importanza in chiave salvezza. Primo centro in maglia rossonera per il difensore Simone Cioffi, con la compagine costiera che fa tantissima fatica lontano dal fortino di Via Califano. 5 punti raccolti nelle ultime 6 uscite esterne, con l’ultima gioia che risale al blitz di Battipaglia.

La squadra di Maurizio Coppola non perde tempo, e parte subito con le marce alte per provare ad indirizzare fin da subito la gara a proprio favore. Al 4′ apre Fontanarosa dalla destra, torre di Esposito Lauri con Marcucci che già coordinato per la sforbiciata viene anticipato sul più bello da Capaldi. Poco dopo lungo lancio di Bolzan per Scarpa, cross teso per l’inserimento di Favetta disturbato al momento della conclusione da Capaldi con la sfera che termina debolmente tra le braccia di Mazzone. Brividi al minuto 11: Scarpa brucia la corsia sinistra, palla che attraversa tutta l’area piccola senza che nessuno riesca ad intervenire per la deviazione a botta sicura. La pressione del Sorrento si fa asfissiante, Esposito Lauri per Marcucci, tiro innocuo che si rivela un assist involontario per il destro a giro di Scarpa che si stampa in pieno sulla traversa. La porta di Mazzone è stregata: sassata di Vitiello dai 30 metri che centra nuovamente il legno a portiere battuto. Al 24′ calcio piazzato di Vitiello, girata di Favetta da posizione defilata che costringe l’estremo difensore irpino alla parata in due tempi. Mallardo impegna severamente Pezzella, che con uno strepitoso  colpo di reni salva il risultato. Al 28′ tracciante dalla lunghissima distanza di Cioffi che esce di un nulla alla destra del portiere. Mazzone si supera su Esposito Lauri da zero metri, mentre nel finale la compagine irpina prova a mettere la testa fuori dal guscio. Terracciano chiude con perfetta scelta di tempo su Mallardo, mentre Siciliano carica il destro direttamente da corner di Ammendola M., scheggiando il palo alla destra di Pezzella.

Riprendono le ostilità, con Scarpa che sfiora il gol con un destro a incrociare che fa la barba al palo alla destra di Mazzone. Al 52′ lancio di Esposito Lauri, allontana Tucci, Favetta si avventa sulla sfera ma non inquadra la porta. 3 giri di lancette più tardi il San Tommaso sblocca il risultato: fallo di Cioffi su Siciliano, l’arbitro fa proseguire per il vantaggio poiché la sfera è preda di Ammendola che s’invola senza opposizione verso la porta per poi beffare Pezzella con un delizioso tocco sotto. Dentro Savarese per Bolzan, con mister Coppola che schiera un 4-2-4 a trazione anteriore per recuperare lo svantaggio. Siciliano calcia al lato su punizione, mentre Favetta viene murato da Capaldo dopo uno scambio nello stretto con Marcucci. Al 72′ Savarese semina il panico sulla destra, dribbling secco e palla che al termine di un batti e ribatti finisce tra i piedi di Vitale: destro potente fuori misura. Quindi Savarese e Ammendola M. si strattonano reciprocamente a metà campo, l’attaccante reagisce con una manata più plateale che violenta: per l’arbitro è cartellino rosso e Sorrento in 10. Al 76′ Vitale su punizione centra la barriera, la corta respinta è preda dello stesso Vitale che calcia debolmente senza impensierire Mazzone. All’85’ spiovente di Muro, rinvio difettoso della retroguardia costiera, palla tra i piedi di Siciliano che calcia oltre la trasversale. Minicone converge dalla sinistra verso il centro, conclusione a giro sulla quale è attento Mazzone che blocca in due tempi. A 2 minuti dal termine il Sorrento trova il gol del pari: lancio lunghissimo di Pezzella, sponda di Marcucci per l’inserimento di Cioffi in proiezione offensiva: gran botta che termina in fondo al sacco per il primo gol del “barba” in maglia rossonera. La squadra costiera si riversa in attacco alla ricerca dei 3 punti, con Cioffi che imbecca Vitale anticipato di un soffio dal portiere irpino. In pieno recupero, come una doccia gelata, giunge la rete del nuovo vantaggio irpino. Siciliano va via in velocità sulla destra e trova un corridoio per servire su un piatto d’argento a Mallardo il più comodo dei gol. Chiude i conti Siciliano, che si libera alle spalle della difesa attendendo il suggerimento di Costanzo per il tap-in sul palo lungo.

SAN TOMMASO-SORRENTO 3-1

Reti: 10′ st Ammendola M. (SA), 44′ st Cioffi (SO), 45’+3 st Mallardo  (SA), 45’+5 st Siciliano  (SA)

SAN TOMMASO  (4-4-2) Mazzone; Tucci (34′ st Serino), Cavallini, Capaldo, Costanzo; Buonocore (4′ st Renna), Saveriano, Ammendola M., Muro; Siciliano, Mallardo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

A disp: D’Auria, Mallozzi, Sorrentino, Del Sorbo, Cotumaccio.

All: Ciaramella

SORRENTO  (4-4-2) Pezzella; Ammendola S., Cioffi, Terracciano, Bolzan (15′ st Savarese); Esposito Lauri, Vitiello, Fontanarosa, Scarpa (21′ st Minicone); Marcucci, Favetta (27′ st Vitale).

A disp: Santaniello, Esposito, Arpino, Paradisone.

All: Coppola.

Arbitro: Oscar Ozzella di Benevento  (Pregevole/Piedipalumbo)

Note: Espulsi: Savarese (SO) al 29′ st per gioco violento, Mallardo (SA) al 45’+6 st per doppia ammonizione. Ammoniti: Siciliano  (SA), Ammendola S. (SO), Tucci (SA), Mazzone (SA), Serino (SA), Esposito Lauri  (SO). Corner: 5-9. Recupero: 1′ pt, 6′ st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!