Pol. Vico Equense – Fortitudo Sorrento 1DIV: Il derby cambia tutto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

pol vicoTorna in scena il derby della costiera e dopo l’andata alla SMS di Sorrento che ha visto i padroni di casa della Fortitudo uscire vincitori, questa volta toccava al Palazzetto di via madonnelle di Vico Equense ospitare la gara più attesa di questo turno. Seconda e terza in classifica, un palazzetto strapieno che non lo si vedeva dai tempi d’oro del basket peninsulare ed una partita unica nel suo genere. La Fortitudo arrivava al match con qualche defezione per infortunio (Persico, Gargiulo Michele e Gargiulo Giovanni) e senza i favori del pronostico questa volta. La Polisportiva dal canto suo veniva da un periodo smagliante dove le vittorie avevano portato ai massimi livelli l’umore della formazione di coach Di Martino. Pronti via, la agra si dimostra di quelle agguerrite cme da programma con le due formazioni che si sfidano punto a punto senza mollare nulla, Di maio e Ardia fanno al voce grossa in difesa limitando i cannonieri di casa Catuogno e Gargiulo. In attacco si rivede in gran spolvero Esposito Giuseppe che con una gara da MVP farà saltare il banco.

I primi dieci minuti si concludono sul filo della parità ed il secondo quarto si apre con capitan De Martino che ai liberi non sbaglia, Esposito G. continua a segnare con continuità e l’under Cinque nel suo personalissimo derby del cuore, mette come nei migliori film, una tripla ed un libero per il primo strappo della squadra ospite che si porta sul +10.

La Polisportiva però non ci sta e mette in campo tutto il suo carattere e con una tripla di Maresca ed un canestro di forza di Vitale concedono ai padroni di casa di chiudere sul 31 – 36.

Nella ripresa l’MVP di giornata Esposito G. inizia il suo ensamble personale (saranno 35 alla fine) che in combinazione con Pollio in pic and roll portano la Fortitudo saldamente al comando delle operazioni. Il quarto ed ultimo quarto, vede la Polisportiva provare la rimonta di puro orgoglio mentre il neo acquisto Parvolo continua a dare il suo contributo offensivo e la difesa forte, danno alla Fortitudo con il risultato di 47 a 64, due punti fondamentali che riaprono i giochi in classifica.

Coach Cascella commenta così una vittoria che vale doppio come il derby:” Sono molto contento perché nell’emergenza abbiamo cacciato una prestazione super da parte di tutti, non ci sta un mio giocatore che anche se ha giocato per 30 secondi ha dato il massimo, sono contento questa è una vittoria che ci unisce ancora di più. Si può immaginare che ha giocato solo Esposito, beh ha fatto una prestazione super ed è merito anche della squadra che gli ha permesso di tirare senza forzare più di tanto anzi quasi sempre piazzato. Contento anche della difesa sui loro 2 leader fatta da Di Maio e Ardia nell 1vs1 usciti sempre vincenti. Siamo stati sempre freddi e lucidi anche alle provocazioni solo alla fine abbiamo reagito anche perché sul + 20 certi atteggiamenti non li immagini di ricevere e dobbiamo lavorare per evitare proprio le reazioni ma è derby anche questo quindi ci sta tutto. Voglio fare i complimenti agli spettatori un palazzetto così pieno non l ho mai visto e questo è dovuto anche al lavoro delle due società sulle giovanili, coinvolgere le giovanili e tutto il paese è molto bello. Infine, grazie ragazzi! Nonostante questa vittoria però, il campionato è lungo il derby è una partita speciale ma pur sempre una sola partita e per raggiungere l’obiettivo la strada è ancora molto lunga”.

(1Div.M) POL.VICO EQUENSE -FORTITUDO 47-64

Parziali: (12/15; 19/21; 6/13; 10/14).

Fortitudo basket Sorrento: ESPOSITO G. 35, POLLIO 6, DE MARTINO 8, PARVOLO 9, ARDIA 2, CINQUE 4, ESPOSITO D., AVERSA, CASCELLA, DI MAIO, LARDARO, NUNZET.

 

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!