4° Torneo delle Sirene, Per il titolo è sfida tra Milan e Sampdoria

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

esultanza-milanDomenica mattina alle 10:30, ultimo atto del 4° Torneo delle Sirene che allo Stadio Italia vedrà la Sampdoria sfidare i campioni in carica del Milan. I blucerchiati guidati dal tecnico Massimo Augusto hanno espresso il più bel gioco dell’intera rassegna, ed arrivano in finale dopo aver superato nei turni ad eliminazione diretta Capezzano ed Honka. Il Milan fa valere la propria fisicità, unità alla qualità di cui dispone la linea offensiva: Nuova Taras e Chelsea le vittime lasciate lungo la strada. La città di Sorrento è pronta ad offrire una cornice di pubblico importante per una sfida che saprà proporre sul rettangolo verde tanti giovani talenti.

4° Torneo delle Sirene

Riepilogo e Resoconto QUARTI DI FINALE

Chelsea-San Giorgio 2-1
Milan-Nuova Taras Taranto 2-0
Sampdoria-Capezzano Pianore 2-2, 7-6 d.c.r.
Honka-Sant’Agnello 6-0

CHELSEA PRIMA SEMIFINALISTA, 2-1 AL SAN GIORGIO

Continua la marcia del Chelsea, che vince il 4° match su 4 e vola in semifinale superando il San Giorgio per 2-1. Gran palla filtrante di Samuels Colwill per Jurgens, che con un perfetto movimento si libera dalla marcatura ed insacca con un preciso diagonale. Haigh manca il tap-in vincente da pochi passi, e poi impegna Gammone con un pallonetto dai 20 metri. Il portiere del San Giorgio si oppone a Iling, poi Cassandro salva sulla linea su Vale. Haigh raddoppia nel finale con un tiro a incrociare sul secondo palo. Nemolato accorcia le distanze direttamente su calcio piazzato.

 

IL MILAN RAGGIUNGE IL CHELSEA IN SEMIFINALE

Rispetta il pronostico il secondo quarto di finale del Torneo delle Sirene, con il Milan che raggiunge il Chelsea tra le Top 4 superando la Nuova Taras per 2-0.
Kouruma sfiora il vantaggio con una punizione insidiosa che si stampa sulla traversa. È soltanto il preludio all’1-0: lo stesso Kouruma non perdona su calcio piazzato dal lato corto sinistro dell’area di rigore. Dopo una conclusione di Polenghi sulla traversa, il tap-in vincente di Kouruma regala il definitivo 2-0 ai rossoneri.
SAMPDORIA IN SEMIFINALE DOPO I CALCI DI RIGORE

Soffre la Sampdoria, che dopo un inizio shock rimonta il doppio svantaggio e si qualifica per le semifinali al termine della lotteria dei calci di rigore.
Capezzano subito in vantaggio grazie ad un pallonetto di Fazzini che assume una traiettoria velenosissima beffando il portiere. I toscani, sulle ali dell’entusiasmo, raddoppiano su una fulminea ripartenza concretizzata da Sancredi. Prima dell’intervallo, la rapacità di Alesso nell’area piccola permette ai blucerchiati di accorciare le distanze, mentre in avvio di ripresa perla balistica di Dolcini che infila Salini sul palo lungo.
Si va ai calci di rigore: errore decisivo di Maffei, Rossi spiazza il portiere toscano e manda la Sampdoria in semifinale.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

HONKA RAGGIUNGE LA SAMPDORIA IN SEMIFINALE, ASFALTATO IL SANT’AGNELLO

Tutto secondo pronostico anche l’ultimo quarto di finale con l’Honka che regola il Sant’Agnello con un rotondo 6-0
Apre le danze Kallio, che incorna in maniera perentoria su cross di Jannes. Raddoppio firmato Nikki, in controbalzo sugli sviluppi di un corner sul palo lungo. Lo stesso Nikki fa tris poco dopo, mentre Saarikivi si avventa su una seconda palla per poi far secco il portiere da pochi metri. Il 5-0 è frutto di un’azione corale: meravigliosa palla di esterno di Weckstrom per Saarikivi, palla dentro per Langbacka che non può sbagliare. Chiude i conti Vuori con una conclusione dalla distanza che entra dopo aver accarezzato il palo.


Riepilogo e Resoconto SEMIFINALI

Milan-Chelsea 3-0
Sampdoria-Honka 0-0, 5-4 d.c.r.

MILAN IN FINALE: HAT-TRICK DI PICCALUGA AL CHELSEA

Netto successo del Milan, che cala il tris sul Chelsea e vola all’ultimo atto del Torneo delle Sirene.
In avvio slalom di Akende, che impatta male al momento della botta mancina. Arrey-Mbi chiude su Balesini, mentre Toffanin calcia alto sopra la traversa. Haigh sfiora il vantaggio con una sassata da 30 metri, quindi i rossoneri sbloccano il risultato. Tomella allarga sulla destra per Piccaluga, che calcia a incrociare beffando Chibueze sul palo lungo. Azione in fotocopia pochi minuti più tardi, con il diagonale firmato Piccaluga che realizza il raddoppio. Nella ripresa Piccaluga fa hat-trick incornando alla perfezione su palla inattiva.

 

????????????????????????????????????

SAMPDORIA IN FINALE CONTRO IL MILAN: DECISIVI I TIRI DAL DISCHETTO

Ottima prestazione della Sampdoria, che domina l’Honka per tutta la durata della gara senza riuscire a concretizzare l’enorme mole di gioco creata. Dagli 11 metri i blucerchiati non sbagliano nulla ed accedono alla finalissima.
In avvio sassata di Marra sul primo palo, miracolo di Partanen. Dolcini sfiora l’incrocio su punizione, mentre una gran conclusione di esterno firmata Chiodi trova ancora i guantoni del portiere. Nella ripresa si fanno pericolosi Dolcini, Marra e Paoletti ma la diga dell’Honka regge l’urto. Lo 0-0 finale porta il match ai rigori: Vuori colpisce il palo, il rigore decisivo è del portiere Rossi che non fallisce.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!