4° Torneo delle Sirene, il mister Maurizio Amato: “Chelsea una montagna da scalare, ma i nostri ragazzi ci daranno grandi soddisfazioni”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

amato
Il 4° Torneo delle Sirene si appresta ad aprire i battenti, con 16 squadre pronte a dar battaglia per strappare lo scettro ai campioni in carica del Milan, impostisi nell’ultima edizione al termine di una finale bella ed avvincente contro il Napoli.
L’Accademia Calcio Sorrento difenderà i colori della città del Tasso in un girone complicato ma allo stesso tempo affascinante. Nel Girone A, oltre ai toscani del Capezzano Pianore, sono infatti inseriti il Siracusa ed il Chelsea guidati dalla leggenda norvegese Tore Andre Flo. I rossoneri esordiranno giovedì 23 alle 18 proprio contro i Blues, ed il mister Maurizio Amato già pregusta l’occasione di potersi confrontare con una realtà di grandissimo prestigio nel panorama calcistico internazionale.

A SORRENTO I MIGLIORI UNDER 14.  “Il Torneo delle Sirene ha acquisito con il passare degli anni sempre maggiore importanza, e non a caso quasi tutti i migliori Under 14 saranno di nuovo qui allo Stadio Italia a confrontarsi con altre realtà aventi grande tradizione alle proprie spalle. Parteciperemo come Accademia Calcio Sorrento con la categoria 2003, inseriti in un girone importante che comprende Chelsea, Siracusa e Capezzano Pianore. Tutto ciò ci riempie di orgoglio, perché ci dà l’occasione di sfidare compagini importanti e superiori alla nostra”.

ALLA SCOPERTA DI GIOVANI TALENTI. “Questo Torneo è ormai diventato un punto di riferimento in ambito nazionale, perciò non sorprende che quest’anno sia aumentato il numero delle società professionistiche partecipanti. Si tratta inoltre di una vetrina importante perché le società iniziano a cercare i giovani talenti già in questa fascia di età. Non a caso gli osservatori di club professionistici saranno al lavoro per cercare, nelle scuole calcio, atleti in grado di aumentare il tasso tecnico delle proprie squadre”.

CHELSEA MONTAGNA RIPIDISSIMA. “Siamo fieri di far parte di tale raggruppamento, perché ci permette di accrescere le nostre conoscenze a livello di calcio internazionale. Guardiamo il Chelsea come una montagna scalare, ma sono certo che i ragazzi ci daranno grandi soddisfazioni, esprimendosi al massimo delle proprie potenzialità sul rettangolo verde”.

I VALORI DEL FAIR-PLAY.  “Mi auguro che tutte le partite vengano disputate con il massimo impegno agonistico, ma sempre all’insegna del fair-play che deve essere l’elemento basilare di questo torneo giovanile. Sportività che deve partire dai genitori, per poi proseguire con i tecnici i panchina fino ad arrivare ai calciatori che scenderanno sul terreno di gioco”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!