JUNIORES | Il Sorrento vince il derby in rimonta: a segno Maiorano, Suarato e Cinque

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

santagnello-sorrento-junioresIl derby sorride al Sorrento di Antonio Raiola, che supera in rimonta il Sant’Agnello grazie alle reti di Maiorano, Suarato e Cinque. Un successo esterno che mancava alla compagine costiera da circa due mesi (1-2 sulla Pro Pagani), premiando la linea verde con ben 8 calciatori classe 2000 in campo dal primo minuto di gioco. Affermazione importante contro la squadra del mister Nardo che chiude al 2° posto, staccando l’ultimo pass per la fase finale regionale.

La partita è vivace fin dai primi minuti di gioco, con i padroni di casa che passano subito in vantaggio con Wurzburger a premiare il perfetto taglio di Lauro: conclusione imprendibile per Leone e palla in fondo al sacco. Il gol subito non abbatte il Sorrento, che inizia a costruire nuove trame trovando nel giro di pochi minuti la rete del pareggio. Cinque verticalizza per Maiorano, abile a partire con i tempi giusti sul filo del fuorigioco per poi freddare Perrino con un preciso diagonale sul palo lungo. Poco dopo Gargiulo A. chiude una triangolazione con Cinque, ma non trova lo specchio della porta al momento della battuta a rete. Al 18’ Leone blocca in due tempi un’insidiosa conclusione di Lauro, mentre un uno-due in velocità porta Gargiulo S. a sfiorare il nuovo vantaggio con un gran sinistro a giro che fa la barba al palo alla destra di Leone. Il Sant’Agnello si fa vedere con Ercolano, abile a trovare l’inzuccata su palla inattiva senza però impensierire il portiere rossonero. Al 26’ il Sorrento mette la freccia: lungo lancio di Raimondi per Romano, controllo perfetto, corsa e sterzata improvvisa a mettere fuori causa Aiello che lo stende. L’arbitro decreta la massima punizione, dagli 11 metri si presenta Suarato che apre il destro calciando a mezz’altezza per mettere fuori causa Perrino. Al 31’ azione personale di Scognamiglio, palla sulla sinistra per Lauro, lesto a far partire un cross pericoloso che attraversa tutta l’area di rigore senza che nessuno riesce ad intervenire. Il Sorrento replica immediatamente, Maiorano duetta con Cinque, buona chiusura di De Gregorio che allontana la minaccia. Quindi Cinque si guadagna una punizione dal limite dell’area leggermente spostata sulla destra: Madonna scarica una bordata potente e centrale che esce di un soffio oltre la traversa.

In avvio di ripresa Scognamiglio si coordina perfettamente su cross di Ferro, botta al volo larga alla destra del portiere. Reich trova lo spazio per servire Romano, destro a giro che esce a Perrino battuto. È soltanto il preludio al tris rossonero, che giunge al 54’. Madonna imbecca Cinque, che dalla sinistra converge verso il centro e lascia partire un destro calibrato sul quale nulla può l’estremo difensore santanellese. 120 secondi più tardi Reich vince un contrasto con Lazzazzara e va via in slalom, appoggio per Gargiulo che allarga sulla sinistra per Esposito: sassata violenta sul primo palo, respinta di Perrino con Romano che manca la deviazione vincente da zero metri. Attardi salva su un pericoloso filtrante di Lauro, mentre Ferro di testa manca il bersaglio grosso. Al 59’ Leone si supera su conclusione dalla distanza di Muccio, per poi ripetersi su una gran botta di Esposito G. da posizione defilata. Il portiere rossonero salva nuovamente la propria porta uscendo con perfetta scelta di tempo ad anticipare il taglio di Lauro su lancio di Costagliola. I padroni di casa continuano a spingere, Costagliola ruba un ottimo pallone all’altezza della lunetta che delimita l’area di rigore, e prova il servizio in profondità dove Lauro viene anticipato da Raimondi. All’88’ De Gregorio è provvidenziale in chiusura su Costagliola, mentre su palla inattiva Ercolano mette ancora i brividi alla retroguardia rossonera: stacco perfetto e palla che termina al lato.

SANT’AGNELLO – SORRENTO 1-3

Reti: 8’ pt Lauro (SA), 15’ pt Maiorano (SO), 26’ pt Suarato rig. (SO), 9’ st Cinque (SO)

SANT’AGNELLO: Perrino, Ferro, Ferraro (1’ st Di Giulio Cesare), Aiello (30’ st Servillo), Ercolano, Di Gregorio, Wurzburger (17’ st Muccio), Gargiulo S. (17’ st Costagliola), Lauro, Lazzazzara (26’ st Esposito G.), Scognamiglio.
A disp: Golinelli, Del Santo.
All: Nardo

SORRENTO: Leone, Reich, Esposito L., Madonna (34’ st Izzo), Attardi, Raimondi, Romano (43’ st Di Capua), Gargiulo A., Cinque, Suarato, Maiorano (1’ st De Gregorio).
A disp: De Caro, Verdoliva, Veropalumbo, Caracciolo.
All: Raiola

Arbitro: Francesco Belcuore di Torre Annunziata

Note: Ammoniti: Ferraro (SA), Lazzazzara (SA), Esposito G. (SA), Servillo (SA), Raimondi (SO), Suarato (SO). Corner: 5-1. Recupero: 0’ pt, 3’ st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!