La Gimel espugna Arzano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

img_0344Vittoria per la Gimel Sant’Agata in quel di Arzano, contro la Luvo Barattoli, che consente di superare la diretta concorrente in classifica. La partita non comincia bene per le Gimelline che, intimorite, partono con il freno a mano tirato e perdono il primo set 25-21. Il secondo parziale, suona un’altra musica e Marciano e compagne sono sempre avanti. Peccato si facciano raggiungere nel finale di set ed è necessario ricorrere ai vantaggi (26-28) per portare a casa il momentaneo 1-1. Si scende in campo per il terzo set, ma le Santagatesi restano praticamente in panchina: 25-8. Quando sembra tutto irrimediabilmente compromesso, le ragazze di Coach Terminiello sorprendono tutti, comprese le avversarie, tornano a fare bel gioco e pareggiano ancora i conti 21-25, 2-2. Il tie-break è aperto dalla serie in battuta di Marciano: 0-7. Il vantaggio consente alla Gimel di amministrare, chiudere 7-15 e portare a casa 2 punti importanti. Domenica eccezionalmente alle ore 16.30, la Pulcarelli ospiterà le Ischitane di Giardini Poseidon Forio, fanalino di coda del Girone A. Le Gimelline non devono perdere la concentrazione e devono portare a casa la vittoria senza perdere colpi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!