Sant’Agnello Promotion, il duro comunicato contro lo 0-3 a tavolino inflitto contro la Torrese

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

 L’A.s.d. SANT’AGNELLO PROMOTION (Real Sant’Agnello) visto il comunicato ufficiale n° 81 del 02 marzo 2017 con il quale viene inflitta alla nostra società la sconfitta a tavolino per 0 – 3 della gara disputata il 25 febbraio alle ore 17:00 contro l’ ASD Torrese, l’ammenda di € 300 e la squalifica fino a novembre di un proprio tesserato, ha già fatto richiesta via pec per ricevere gli atti di gara redatti dal sig. PERNA Domenico, direttore della gara in questione.  Appare doveroso fare molte precisazioni sui fatti attribuiti:

la nostra associazione nasce sulla base di valori etici e morali che sono alla base delle proprie attività sportive, che partono dai piccoli amici fino ad arrivare alla prima squadra con circa 200 tesserati. Questi principi sono LA LEALTA’ SPORTIVA, IL RISPETTO PER LE ISTITUZIONI, PER GLI AVVERSARI E GLI ADDETTI AI LAVORI, ma chiediamo che gli stessi vengano rispettati da TUTTI: in questo caso specifico con una versione del tutto distorta dalla realtà e non per la prima volta ci vengono contestati fatti totalmente inventati e che vanno a ledere l’immagine della società e dei nostri tesserati. È il nostro primo campionato in questa categoria e quasi certamente anche l’ultimo, un campionato di prima categoria regionale che comporta enormi sacrifici e delle spese di non poco conto ma con un organizzazione, un interesse e RISPETTO per chi vi partecipa pari a ZERO, almeno per la nostra Associazione.

Già dalla sola lettura del comunicato si evidenzia che qualcosa non torna……situazioni che verranno poi illustrate nelle sedi opportune con prove concrete che saranno divulgate anche alla stampa. Alcune cose che risaltano agli occhi sono :

  • Mai vista una squadra di casa in vantaggio 1-0 a 10 minuti dalla fine, e senza nessuna decisione arbitrale contro, provocare una rissa;
  • 200 spettatori circa …..caso strano, e se anche fosse così il direttore di gara si accorge della loro presenza solo al 70’ minuto di gioco sentendo urla dalla tribuna;
  • 200 spettatori mentre gioca il Napoli non li fanno neanche in Eccellenza;
  • Non ho mai visto nessuno scavalcare una recinzione di altezza pari a 25 mt circa ……come quelle del nostro impianto, a meno che non si abbiano le ali;

    Non solo, ma anche sui social ufficiali della società ASD TORRESE in un post pubblicato nelle ore successive allo svolgimento della gara si manifestava lo stupore per la decisione del direttore di gara di sospendere la partita e che recita cosi:

partita sospesa al 70’ dall’arbitro che dichiara di aver paura degli scontri di gioco e scappa negli spogliatoi lasciando 40 persone in campo!!!il tutto ancora poco chiaro visto nessun comportamento scorretto,risse, o altre cose da poter sospendere la partita!!!

È doveroso dunque annunciare che verranno prese tutte le azioni necessarie, nelle sedi competenti sia sportive e non, per tutelare la nostra immagine e quella dei nostri tesserati.-

IL GUFO E’ FERITO MA NON E’ MORTO!!!!

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!