Fortitudo Basket Sorrento U16: Contro l’Abatese un’altra vittoria

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

fortitudo u16Vince ancora e mantiene saldamente la testa della classifica del girone E la Fortitudo Basket Sorrento U16 che deve lavorare più del solito per avere la meglio contro l’Abatese penultima in classifica. Le defezioni per infortunio con molti giocatori out o non al meglio non permettono alla Fortitudo di giocare al massimo delle sue potenzialità, basti vedere Maddaloni condizionato da un problema alla caviglia. Nonostante ciò, la partita è rimasta sempre nelle mani della formazione costiera che si aggrappa in attacco al solito Coppola (17 punti a fine gara) insieme a capitan Amato in doppia cifra che dalla media distanza ha spesso tolto le castagne dal fuoco per la Fortitudo; da sottolineare anche la prova di Forlani che continua nel suo buon periodo di forma firmando 11 punti ed una solida prestazione complessiva mettendoci grinta e tanta voglia. Solo nei minuti finali sale l’apprensione, la stanchezza inizia ad affiorare fra le fila di casa con l’abatese che prova ad approfittarne, ma la Fortitudo mantiene alta la tensione e continua spedita la sua marcia verso la seconda fase. Le parole del vice Lardaro rivelano un sospiro di sollievo per questa vittoria arrivata in un momento della stagione complicato e sfortunato:“L’importante era la vittoria che arriva in un momento molto complicato per noi con molti ragazzi fuori per infortuni vari. Per quanto riguarda la partita, l’abbiamo controllata per tutti i quaranta minuti subendo solo sul finale di gara per via della stanchezza. Ora avremo la sosta di cui approfitteremo per riprenderci, tornare ad allenarci e ripartire per essere al meglio per continuare a correre e mantenere la vetta della classifica anche perché le inseguitrici non molleranno fino alla fine”.

(U.16) FORTITUDO Basket Sorrento – ABATESE 49-45

Parziali: (22-12/34-23/44-33).

Fortitudo basket Sorrento: MARULO 2; FORLANI 11; AMATO 17; COPPOLA 17; MADDALONI 2; ERCOLANO, AMURA, GARGIULO D, GARGIULO G, GARGIULO GIA, D’AMORA, SORRENTINO.

 

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!