Positano: Secondo tempo no a Battipaglia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Ciro Porzio (foto Fusco)

Ciro Porzio (foto Fusco)

Battipaglia. Poker Battipagliese. Prestazione convincente dei bianconeri che tornano a ruggire e fare punti dopo la debacle della settimana scorsa contro il Valdiano. Bianconeri che ritrovano gioco, idee e voglia di giocare a calcio ma soprattutto un Mounard in condizioni smaglianti: un gol, un assist e molte giocate pregevoli, degne del suo nome. Non remissiva la prova del Positano, anzi, ma la squadra di Guarracino (ieri squalificato) cede alla distanza non potendo nulla contro le ripartenze letali della banda di Tudisco. Battipagliese per ora ancora fuori dai playoff, ma rincuorata dai tre punti di ieri, cercando di proseguire il proprio cammino al meglio.
Botta e risposta
Al 15’ Mounard apre le danze con un gol delizioso: conclusione dal limite a giro sul palo lungo, Munao si getta ma non c’arriva. Risponde il Positano con Porzio che di sinistro punisce Robertiello.
L’autogol del 2-1.
La padrona del campo è però la Battipagliese, che torna subito avanti sul finire di primo tempo: tiro cross di Marmoro e deviazione nella propria porta di Vallefuoco.
L’allungo decisivo.
Ad inizio ripresa timbra il cartellino anche Campione: altro gioiello a giro dal limite e tredicesimo centro stagionale. Non male. La gara va in ghiaccio e la conclude Siano a cinque minuti dal termine con una conclusione ad incrociare su cross di Consiglio. Festeggia Tudisco, festeggia la Battipagliese alla disperata ricerca della continuità. I playoff sono ancora alla portata.

Battipagliese – San Vito Positano 4-1
Battipagliese: Robertiello 6.5, Giannattasio 6.5, Sagarese 6.5, Siano 7, Criscuolo 7, Fariello 6.5, Marmoro 7 (38’st Consiglio 6), Mounard 7.5 (40’st Viscido sv), Campione 7, Guerrera 6.5 (43’st Cascone sv), Doukourè 6.5. All. Tudisco 7.
San Vito Positano: Munao 6, Schiavone 6 (11’st Fiorentino 6), Cascone 6, Biondi 6.5, Vallefuoco 6, Autiero 5.5 (18’st Balestrieri 5.5), D’Alessio 6, Cappiello 5.5, Vacca 5.5, Porzio 6 (1’st Di Leva 6), Maione 5.5. All. Cappiello (Guarracino squalificato) 6.
Arbitro: Mollo di Castellammare 6.
Reti: 15’pt Mounard, 24’pt Porzio, 45’pt aut. Vallefuoco, 13’st Campione, 39’st Siano.
Note: Ammoniti Siano, Fariello, Marmoro, Guerrera, Vallefuoco, Autiero, Maione e Balestrieri. Rec.: 5’pt, 3’st.

fonte Il Mattino

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!