Il Sant’Agnello cade col San Tommaso

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

buonomoAvellino. Dopo sei turni torna finalmente alla vittoria il San Tommaso in una gara che poteva essere considerata il crocevia di una stagione. I ragazzi di mister Ciaramella superano infatti con un netto 5-0 la compagine del Sant’Agnello, allontanando cosi’ alle spalle il fanalino Rus Vico alle accorciando ad una sola lunghezza il distacco dal Castel San Giorgio e proprio dal Sant’Agnello, rispettivamente quart’ultima e terz’ultima in classifica.
Complice le assenze per squalifica di Tucci e per infortunio di Sorrentino e Saveriano, mister Ciaramella è costretto a schierare un inedito centrocampo con Ammendola e Cucciniello, unici centrali a disposizione. Nel primo tempo la gara è equilibrata con entrambe le squadre che badano più a non commettere errori che a proporre gioco. L’equilibrio però si spezza al 36’ quando Cavallini salta più in alto di tutti su corner di Siciliano per la rete dell’1-0. Gli ospiti cercano di reagire ma la conclusione dal limite dell’area di Veniero termina a lato senza creare problemi al giovane Mazzone.
Nella ripresa il San Tommaso parte con una marcia in più e al 5’ trova già il raddoppio con Siciliano che, dopo aver stoppato la palla in area su delizioso lancio di Ammendola, fulmina il portiere ospite con un violento tiro in controbalzo. I grifoni spingono e al 18’ conquistano un calcio di rigore per atterramento di Muro. Nell’occasione gli ospiti restano in dieci per il doppio giallo di Scala. Sul dischetto si presenta Mallardo che non sbaglia e sigla il 3-0. Nel finale sale in cattedra il subentrato Palmariello, subentrato al 10’ con un assist e un gol. Al 36’ è infatti il giovane ragazzo, in prestito dalla Virtus Entella, a servire al centro per Mallardo una comoda palla per il 4-0 e a chiudere definitivamente i conti al 39’ siglando il 5-0. Al 48’ i grifoni chiudono in dieci per il rosso di Serino.
Nel prossimo turno il San Tommaso sarà di scena a Carbonara di Nola, dove affronterà la Rus Vico. In palio ci saranno altri punti importanti e la possibilità poter di scalare posizioni in classifica all’interno della zona play out.

SAN TOMMASO – SANT’AGNELLO 5-0
Reti: 36’pt Cavallini, 5’st Siciliano, 19’st rig.Mallardo, 36’st Mallardo, 39’st Palmariello.
San Tommaso: Mazzone (10 st’ D’Auria), Mallozzi, Capaldo, Cucciniello, Merenda, Cavallini, Muro (30’st Serino), Ammendola, Mallardo, Siciliano (10’st Palmariello), Costanzo. A disp.: Cotumaccio, Doto, Buonocore. All.: Ciaramella.
Sant’Agnello: Belviso, Ferro (6’st Di Capua), Breglia, Scala, Ercolano, Buonomo, Ciardiello, Nocerino, Cioffi (26’st Di Gregorio), Pelagione (6’st Lauro), Veniero. A disp.: Perrino, Di Capua, De Maio, Cannavacciuolo. All.: Miniero (Nardo squalificato).
Arbitro: Franza di Nocera Inferiore (Sa).
Ammoniti: Cucciniello (ST), Ammendola (ST), Breglia (SA), Cioffi (SA).
Espulsi: Scala (SA) per doppio giallo al 19’st, Serino (ST) al 48’st.

Cronaca a tabellino dalla pagina Facebook del San Tommaso

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!