Fc Sorrento Futsal, Mister Astarita: “Lotteremo fino alla fine, ora testa all’Agerola”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Appuntamento fisso per tutti gli appassionati di calcio a 5, con approfondimenti dalla Serie A alla C2 e spazio alle tante realtà del movimento calcettistico campano. Nella puntata di ieri de “La casa del Futsal”, con Fabio Morra e Carmine Esposito, c’era anche mister Jose Astarita.

Ampia la finestra dedicata alla Serie C2/C con gli occhi puntati sulla sfida a distanza tra Sandro Abate e Sorrento, in attesa del big match del 18 marzo. Il nostro tecnico ha ricordato l’avvincente 6-5 dell’andata ma il grande valore dell’ avversario non frena le ambizioni del club rossonero consapevole di poter lottare fino in fondo per il raggiungimento di un importante traguardo.

Non lasceremo nulla di intentato – ha dichiarato il mister – ai miei ragazzi dico sempre di non pensare allo scontro diretto bensì di affrontare con concentrazione e motivazione ogni partita, a cominciare dal prossimo match contro l’ Agerola“.

Un progetto importante, quello del Sorrento, che vede Presidente e staff costantemente impegnati ed attivi sul territorio per costruire una realtà solida e cercare di raggiungere anche i campionati nazionali. Un sogno che passa anche attraverso le difficoltà legate agli impianti sportivi della penisola.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!