Volley, Gimel Sant’Agata: Vittoria in rimonta a Santa Maria a Vico

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

gimelAncora tre punti per la Gimel Sant’Agata che sabato a Santa Maria a Vico vince 3 set ad 1 contro le padrone di casa della Ribellina. Partita vinta in rimonta dalle santagatesi che partono bene ed aprono il primo set con la regista Aversa, che a sorpresa fa cadere un bel pallonetto nel campo avversario; si procede punto a punto, fino all’8-8. Le centrali Casa e Incarnato colpiscono in fast e la Gimel si porta avanti con un piccolo parziale. Purtroppo, la flebile coordinazione muro-difesa, non consente alle Gimelline di rimanere in vantaggio. Non si riesce a fermare l’opposto e il centrale avversario che fanno male. Nonostante qualche bel colpo di Marciano e Mastellone, il set finisce 25-21 per le padrone di casa. Il secondo set è ancora all’insegna della parità, 5-5; lunghi scambi, qualche buona giocata difensiva e la Gimel si porta in vantaggio 15-21. Chiude il set il libero Esposito con un bagher insidioso su cui nessuno può arrivare. Ristabilito l’equilibrio, è ancora l’Aversa che apre le danze nel terzo parziale. Nonostante il buon gioco espresso, le ragazze di coach Terminiello non riescono ad imporre il loro gioco e la gara continua sulla parità perfetta, 6-6. Castellano suona la carica con i suoi attacchi e Marciano in battuta le dà una mano; sul 12-22 cambio in regia con Maresca che fa il suo dovere e consente alle Santagatesi di chiudere sul 14-25. Il quarto set segue gli schemi dei precedenti e dopo l’iniziale pareggio, le costiere non si fanno pregare e vanno in vantaggio, pur soffrendo nel finale (18-22), portano a casa il set 21-25. Il cambio in regia e l’alternanza tra Castellano e de Gregorio portano la Gimel ad avere quattro ragazze classe 2000 in campo, segno di svecchiamento e di un ottimo lavoro con le giovanili negli ultimi anni.
Domenica invece le piccole della Polisportiva incassano due sconfitte, 3-0 con il Castellammare per l’U14 e 0-2 per l’U13 contro il Sant’Agnello di Coach Marialaura Esposito.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!