Verso Sorrento-Santa Maria Cilento, Pierluigi Scarpa: “Dovremo saper soffrire contro un Sorrento con un potenziale offensivo devastante”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

pierluigi scarpaIl sogno diventa realtà, in un’estate torrida che ha regalato alla tifoseria di Castellabate una data storica. Dopo il secondo posto in campionato alle spalle della Picciola, e la sconfitta allo spareggio promozione contro il Barano, il Santa Maria Cilento accede per la prima volta al massimo campionato dilettantistico regionale attraverso la porta di servizio. Il lavoro di dirigenti, tecnici e squadra viene perciò premiato dal ripescaggio e lo storico sodalizio giallorosso può misurarsi con realtà importanti.
Tra i protagonisti della scalata del Santa Maria Cilento c’è senza ombra di dubbio l’attaccante esterno Pierluigi Scarpa. Classe ’97, ha messo il proprio marchio nel rush finale della scorsa stagione, tanto da essere premiato al gran galà del calcio dilettantistico salernitano. Al giro di boa dell’attuale campionato, può già contare su due centri messi a segno contro Valdiano e Picciola, ed è pronto a rimpinguare il proprio bottino personale con le sue progressioni sulla corsia destra,

Storico traguardo per il Santa Maria Cilento, che quest’anno partecipa per la prima volta nella storia al campionato di Eccellenza. Quali sono le principali differenze che hai potuto notare rispetto al campionato di Promozione?

“In linea generale, posso dire che in Eccellenza ho subito notato una grande differenza dal punto di vista dell’organizzazione. Devo però ammettere che qui a Santa Maria non abbiamo patito il salto di categoria perché c’è sempre stata una società solida ed un’identità di gioco ben definita grazie al lavoro quotidiano del mister”  

Periodo per te ricco di soddisfazioni. Tra i protagonisti della scorsa stagione, a fine dicembre sei stato premiato al gran galà del calcio dilettantistico salernitano, inserito nella Top 11 del campionato di Promozione. Con chi vuoi condividere tale riconoscimento?

“Voglio ringraziare prima di tutto il mister e poi tutti i miei compagni, perché venivo da un momento complicato e mi sono stati vicini dandomi sicurezza sotto il profilo sia calcistico che umano. È superfluo aggiungere che quando avverti la fiducia, tutto cambia completamente e riesci a rendere molto meglio sul terreno di gioco”

Girone di andata chiuso con 3 punti di vantaggio sulla zona play-out. Qual è il tuo bilancio della prima parte di stagione?

“Nel girone di andata abbiamo alternato prestazioni positive ad altre negative ed in molte partite siamo stati sfortunati incassando reti negli ultimi minuti di gara. Come ripete spesso anche il mister, ci manca ancora quella cattiveria agonistica che ci permetterebbe di chiudere le partite senza rischiare. Tuttavia siamo riusciti ad esprimere un bel gioco, molto propositivo, e di questo siamo estremamente soddisfatti”.

Squadra che ha dimostrato di essere compatta e organizzata, mettendo in difficoltà tutte le “big” del girone. Dispiace più per i soli 4 punti conquistati in trasferta, o per diversi punti persi da situazione di vantaggio in alcuni importanti scontri diretti? Su tutti quello contro il Valdiano, da 2-0 a 2-2.

“Forse la partita con il Valdiano è proprio quella che ci ha fatto più male, perché potevamo gestire sicuramente meglio il doppio vantaggio. Allo stesso modo in molte altre circostanze abbiamo peccato di esperienza, gettando così diversi punti preziosi. Siamo una squadra giovane che cerca di crescere partita dopo partita, grazie anche al contributo di calciatori esperti come Cardinale e Della Ventura che hanno alle spalle una carriera importante”.

2 gol per te finora, l’ultimo pesantissimo e valso 3 punti per battere in rimonta la Picciola. Quali sono i tuoi obiettivi personali per quest’anno?

“In primis, mi auguro di conquistare la salvezza insieme a tutti i miei compagni. Per quanto riguarda gli obiettivi personali, so che raggiungere la doppia cifra sarà molto difficile. Mi pongo perciò l’obiettivo di raggiungere quota 7-8 reti accompagnate da prestazioni importanti”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Santa Maria che forse arriva alla gara di Sorrento nel momento migliore. 2 vittorie contro Cervinara e Battipagliese ed una gara contro l’Ebolitana che evidenzia un risultato bugiardo, visto che la tua squadra ha avuto a disposizione il rigore del possibile 2-2.

“Siamo attraversando senz’altro un momento positivo, e dispiace non essere riusciti a raccogliere almeno 1 punto contro l’Ebolitana per arrivare al match contro il Sorrento forti di un morale ancora più alto. I rossoneri sono una squadra molto forte, e siamo consapevoli di affrontare un impegno sulla carta proibitivo. La nostra forza è il gioco, grazie al gran lavoro del mister che è riuscito a darci un’identità ben precisa, per cui verremo a Sorrento cercando di fare la nostra partita e poi al fischio finale tireremo le somme”.  

Un Sorrento in ripresa, reduce da 2 vittorie consecutive tra campionato e coppa, e voglioso di recuperare il terreno dalla capolista Ebolitana. Che tipo di partita di aspetti?

“Mi aspetto una partita complicatissima in cui dovremo saper soffrire e restare sempre uniti e compatti per tutta la durata della gara. Il Sorrento dispone di giocatori dal talento cristallino, sui quali spicca Francesco Scarpa che ha la capacità di risolvere la partita in qualsiasi momento. Proveremo a limitare il loro enorme potenziale, cercando di tornare a casa con un risultato positivo”.  

Hai affrontato 2 volte l’Ebolitana ed 1 il Sorrento. Qual è la tua impressione per la lotta al primo posto?

“Sorrento ed Ebolitana sono squadre molto organizzate, e si vede subito che hanno trascorsi importanti alle proprie spalle. A mio parere si tratta di due squadre sostanzialmente diverse: la squadra costiera ha un potenziale offensivo devastante, mentre il punto di forza gli eburini è la difesa, sempre molto solida e compatta. Sarà una dura lotta fino alla fine.”  

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!