Fortitudo Basket Sorrento U16: Vittoria e vetta della classifica

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

LogoFortitudoSu un campo da sempre ostico per la Fortitudo Basket Sorrento, uno dei parquet storici del basket campano, il pala Mangano, la formazione costiera U16 porta a casa una vittoria importantissima contro la capolista Virtus Scafati. Una partita dove si è visto tutto ciò che coach Cascella chiedeva fin da inizio stagione ai suoi ragazzi: grinta, difesa, gioco di squadra e ora, anche quella produzione offensiva tallone d’Achille dei fortitudini. Una vittoria che sembrava una chimera visto il rendimento della Virtus (5 vittorie ed 1 sola sconfitta) ma che la Fortitudo ha portato a casa insieme al primato solitario. L’aria da scontro diretto ha galvanizzato i ragazzi di coach Cascella che partono subito forte e reattivi con Coppola sempre in palla e capitan Amato che si fa valere come capitano sia dentro che fuori dal campo. La differenza nei primi due quarti la fanno gli esterni Marulo, Maddaloni ed Ercolano che rapidi e incisivi scompigliano le carte in tavola con Amura che subentrando dalla panchina fa il suo con grande concretezza. Il match si complica per i numerosi falli che pesano sulla testa di coach Cascella che deve mettere mano alle rotazioni continuamente con Coppola, Gargiulo ed Amato costretti a stare fermi con quattro falli. Il margine importante solcato nel terzo quarto, sul +20 grazie anche al parziale di 4-0 a firma di Coppola, mettono la Fortitudo nelle condizioni di sopperire alle mancanze per falli e tenere botta sul ritorno di Scafati che non ci sta a perdere partita e vetta della classifica. I padroni di casa accorciano fino al -9 nel quarto quarto, ma i ragazzi costieri con grinta e cuore resistono e portano a casa la gara con il risultato finale di 32 a 51. A fine gara coach Cascella applaude i suoi soprattutto per l’approccio alla gara, elemento fondamentale spesso mancato in altre partite:“La partita è stata ben giocata dai ragazzi soprattutto sull’aspetto mentale, nonostante la settimana di allenamento non ci dava grandi certezze, ma i ragazzi ci tenevano a fare bene e abbiamo portato a casa un grande risultato con l’apporto di tutti”.

(U16)Virtus Scafati – Fortitudo Sorrento 32-51

Parziali: (4-12 12-30 25-34)

Fortitudo Basket Sorrento: Marulo 5; Amato 6; Ercolano 7; Amura 2; Gargiulo G. 10; Coppola 18; Maddaloni 3; Forlani; Gargiulo D.; Abagnale; Sorrentino; D’Amora.

F.V.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!