Folgore Massa, L’Under 18 chiude il 2016 in testa alla classifica

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

folgoreGrande entusiasmo in casa Folgore Massa, dove i ragazzi dell’Under 18 hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo e, nonostante diverse defezioni per infortunio, hanno meritatamente chiuso il 2016 da capolista. 2 vittorie consecutive  in pochi giorni, superando per 3-0 il Nola e con identico punteggio il Cimitile a domicilio, che proiettano i ragazzi costieri sempre più in alto, all’insegna del motto “spalla a spalla” di ottimo auspicio per il prosieguo della stagione.
L’entusiasmo della società è evidente, come dimostra il post pubblicato sulla pagine ufficiale che recita così: In due giorni nonostante le emergenze di infermeria, 3a0 al Nola in casa e 3a0 al Cimitile a domicilio. L’under 18 chiude l’anno da capolista del girone a punteggio pieno e con un solo set perso. Questi ragazzi non hanno fatto provini, sono alla Folgore per giocare insieme e divertirsi ma con la “fame” di chi ha qualcosa da scrivere. Quindi, guardate attentamente le corazzate costruite per andare alle Nazionali, ma tenete a mente questi volti. Spalla a spalla in questo sport si può arrivare molto lontano”.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!