Futsal: Poker Sorrento steso il Montella

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

IMG_0442Nell’ultima partita dell’anno al Campo “Evergreen” di Meta, il Sorrento supera per 4-3 il Montella grazie alle reti di Cacace, Somma e Maresca R. (2). La differenza minima nel risultato non rispecchia la buona prestazione dei ragazzi di Mister Astarita: nella prima frazione, infatti, i rossoneri aggirano la fase difensiva avversaria con pazienza ed intelligenza. Tanta la mole di gioco e altrettante le occasioni gol create da Capitan De Vivo e compagni, mentre il Montella si rende pericoloso soltanto in poche circostanze facendo leva sulle ripartenze.

Ma andiamo per ordine. I primi minuti di gioco sono ad alta intensità, il Sorrento si rende pericoloso in almeno tre circostanze con la coppia Maresca-Somma in grande spolvero. Al 3′ primo vero acuto della gara: Somma guadagna un calcio di punizione, Maresca si incarica della battuta e colpisce il palo. Il Montella si rende pericoloso un minuto più tardi ed impegna Gargiulo in due grandi interventi.
Continua l’assalto rossonero, ma il portiere avversario dice ancora no alle conclusioni
di Somma, Maresca e De Vivo. Il gol arriva al 20′ con Cacace che, poco dopo, serve generosamente Somma per il 2-0. Quasi allo scadere, il Sorrento guadagna un tiro libero: Maresca non fallisce e consente di andare negli spogliatoi sul 3-0.

Nei primi dieci minuti della ripresa, continua il dominio rossonero: traversa di Cacace, palo di Maresca che pochi minuti più tardi insacca la rete del poker. Ma il Sorrento abbassa la guardia e al minuto undici incassa il 4-1. Più volte Gargiulo viene chiamato in causa e al 19′ subisce anche il 4-2. Il calo di concentrazione e diverse disattenzioni spianano la strada agli ospiti, mentre i rossoneri sono poco concreti sotto porta. Al 27′ arriva anche il gol del 4-3 per la squadra irpina che si fa coraggio e tenta di agguantare il pari. L’ultimo acuto porta però la firma di Cacace, poi l’arbitro manda le squadre sotto la doccia.

Il Sorrento conquista quindi i tre punti regalando ai propri numerosi supporter tante emozioni ed altrettanti brividi. Nel mirino, c’è l’ultima sfida prima della sosta natalizia in trasferta contro Pompei in programma giovedì 22 dicembre ore 21.

Cristina Esposito
Ufficio Stampa F.C. Sorrento Futsal

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!