Polisportiva Vico Equense 1DIV: Non provate a fermarci, tre su tre

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

polivicoTerza vittoria consecutiva per la Polisportiva che vince ad Ercolano sul campo della “tilgher” una partita tutt’altro che semplice nonostante il risultato finale di 48-79. Pronti via sono i padroni di casa a fare la partita mostrando una buona capacità realizzativa dal perimetro che coglie di sorpresa la Polisportiva e dà la possibilità alla formazione di Ercolano di terminare il primo quarto sul 16-7. “Sono troppi 16 punti subiti” – queste le parole di coach Di Martino nel primo mini intervallo. Parole che svegliano i ragazzi costieri che reagiscono con un perfetto secondo quarto dal punto di vista difensivo concedendo solo 4 punti ed arrivando all’intervallo lungo sul punteggio di 20-26.  Al rientro in campo la Polisportiva riesce a riprendere il filo del discorso e continua a macinare punti, a difendere e ripartire allungando così il vantaggio chiudendo set incontro definitivamente. Gli ultimi dieci minuti danno la possibilità alla Polisportiva di azionare ampie rotazioni con i più giovani che hanno potuto mettersi in mostra insieme ai due top scorer Gargiulo, che festeggiava il suo compleanno, e Catuogno D. in grandissima forma.

A fine gara, proprio Gargiulo ha analizzato la prestazione sua e dei compagni tra falsa partenza e una buona reazione:“Senza dubbio abbiamo iniziato la gara con la mentalità sbagliata, il primo quarto non è stato ai nostri livelli. Nel secondo quarto, grazie alle parole del coach e alla nostra difesa siamo rientrati in partita per poi vincerla nel terzo periodo”.

Più critiche invece le parole di Coach Di Martino:“Tre partite tre vittorie, ma a dispetto del risultato è stata la più sofferta perché per la prima volta abbiamo trovato una squadra che ci ha dato filo da torcere e messo sotto nel punteggio. Nonostante ciò abbiamo trovato il bandolo della matassa quando abbiamo alzato il ritmo in difesa, questo ci ha permesso di mettere alle corde gli avversari con l’arma del contropiede oltre a trovare anche soluzioni di tiro in tirmo a difesa schierata”.

 

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!