Polisportiva Sorrento, C femm: La Pol continua a vincere

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

polisportiva sorr femmAltra vittoria per la formazione biancorossa che in casa, sul parquet dell’Atigliana non fa prigionieri e vince, anzi, stra – vince contro Ischia avversario di turno sconfitto 65 a 34. Una partita tenuta in equilibrio soltanto dai cali di concentrazione e dagli errori al tiro della Polisportiva che fin dalla palla a due attacca il ferro avversario con il solito contropiede a tre passaggi ed una Rita Cacace davvero in palla in questo inizio di stagione. Ischia invece parte guardinga, si affida ai suoi esterni bravi dal perimetro ma non riesce mai a passare in vantaggio. Vantaggio che la Polisportiva legittima a fine primo quarto con due contropiede finalizzati da Cacace e dalla Errico per il 17-07. Il secondo quarto è quello che consegna la partita alla Polisportiva che rientra in campo pronta e tonica, mentre Ischia sembra aver perso il filo del discorso non riuscendo più a segnare. Il time out ospite dopo solamente un minuto di gioco, poteva spezzare la concentrazione della Pol che invece prende definitivamente il largo sul 31-07 nella parte centrale del quarto. Le ospiti isolane si sbloccano tardi e provano a rientrare in partita con un paio di conclusioni a bersaglio sul 33 a 16, ma le ragazze costiere mantengono il controllo e vanno al riposo lungo sul 35-16. Nella ripresa, la squadra di casa sembra più molle e deconcentrata, sembra quasi tirare i remi in barca, ma ci pensa coach Braida ad alzare di  nuovo l’attenzione chiedendo maggiore ritmo e attenzione soprattutto in difesa. In evidenza per la Polisportiva, Laura Borgoncino classe 99′ che con una prestazione solida, soprattutto sotto canestro e dal punto di vista realizzativo (saranno 18 punti alla fine), dimostra i miglioramenti e le potenzialità che devono ancora esprimersi. A metà del terzo quarto la Pol comanda di 22 punti sul 47-25 aggirando ottimamente lo schieramento a zona delle avversarie, chiudendo il terzo quarto sul 56 a 27 grazie ad una tripla allo scadere di Parlato. Gli ultimi dieci minuti sono di pura amministrazione per la Polisportiva che vince e porta a casa altri due punti importanti. Le parole a fine gara di coach Braida testimoniano però la voglia di migliorare e fare ancora meglio:“Abbiamo ancora la tendenza ad adagiarci invece di chiudere prima la partita. Col passare dei minuti invece abbiamo intensificato l’aggressività difensiva e preso un buon margine di vantaggio. La prossima sarà importante e difficile perché è contro Benevento, una delle formazioni favorite insieme a Capri. Giocano un buon basket e dovremmo essere attente in difesa con il tagliafuori e giocare sui vantaggi. Su Laura invece, stiamo lavorando molto soprattutto sul’equilibrio si impegna e sta crescendo e tra l’altro e giovanissima ed ha ampi margini”.

 

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!