Verso Nola-Sorrento, il mister Mario Turi: “Con lo spirito visto nelle gare importanti faremo una grande prestazione”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

mario turiMatch di prestigio allo Sporting Club, con il Sorrento che va a far visita a una delle squadre rivelazione di questo avvio di stagione: la matricola Nola, che occupa il 5° posto con 22 punti in 12 gare. I rossoneri sono nel bel mezzo di un tour de force che prevede tante gare da disputare in pochi giorni fino alla sosta natalizia. Sorrento che vuole allungare una serie positiva che lo vede imbattuto da ben 9 gare, e reduce da 2 successi consecutivi contro Rinascita Vico e San Tommaso. Queste le parole del mister Mario Turi nella consueta conferenza stampa pre-partita.

SPIRITO DELLE GARE MIGLIORI. “A Nola ci aspetta una partita complicata contro un rivale importante, che per me resta la vera rivelazione della fase iniziale di campionato, nonostante le due sconfitte consecutive contro Faiano e Battipagliese. È chiaro che il periodo negativo dei bruniani non ci agevola perché ci imbatteremo in una squadra con tanta voglia di riprendere a far punti per continuare a restare attaccata alla zona play-off, senza perdere di vista le vetta della classifica. Non sarà facile perché il Nola è una squadra molto organizzata, con una grande fase difensiva, oltre a buoni palleggiatori in mezzo al campo come Viviano e Maturo, e qualità offensiva di tutto rispetto. Affronteremo la gara  con quello spirito mostrato a fasi alterne in questo campionato, consapevoli che se torniamo ad essere quelli di Eboli o Cervinara faremo senza ombra di dubbio una grande prestazione”.

MASSIMA ATTENZIONE. “Il Nola è una squadra molto ben strutturata, che sa fare una grande fase di non possesso con tutti gli effettivi sotto la linea della palla e ama aspettare la squadra avversaria per ripartire forte in contropiede. Dovremo essere pazienti, bravi a non scoprirci ma soprattutto sarà fondamentale non farci prendere dall’enfasi della partita. Sarà un match in cui l’attenzione deve essere ancora più alta del solito, perché i bianconeri possono sembrare una squadra che subisce in alcuni momenti della partita, ma che poi sanno reagire in maniera repentina mettendo in seria difficoltà gli avversari. Giocheremo su un campo caldo, contro una formazione dal passato importante che ha una città intera alle proprie spalle. Si tratta tuttavia di una di quelle gare belle da giocare e vivere, e sono certo che non verremo meno sul piano della grinta e della cattiveria agonistica”.

INNESTI GIUSTI PER COMPLETARE LA ROSA. “C’era  bisogno di avere in rosa i 3 calciatori che sono stati ufficializzati venerdì, ed avevo chiesto alla società esattamente un difensore, un centrocampista e un attaccante. Devo dire che il presidente ed il direttore sportivo sono stati abilissimi a chiudere subito le trattative facendoli arrivare qui a Sorrento fin dal primo giorno utile. Si allenano già con noi da 72 ore, e si tratta di calciatori che ci daranno una grossa mano a gestire le energie nell’arco del campionato e qualora dovessimo andare sempre più avanti in Coppa Italia. Allo stesso tempo ci permettono di avere soluzioni diverse dal primo minuto o a partita in corso, per essere meno prevedibili e poter variare in qualsiasi momento atteggiamento tattico o cambiare passo inserendo forze fresche di pari valore rispetto a quelli che scendono in campo dal primo minuto”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!