JUNIORES | Rossoneri a valanga sul Santa Maria la Carità, triplette per Romano, Maiorano e Caracciolo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

juniores santa maria la carità sorrentoSenza pietà. Non concede sconti il Sorrento di Antonio Raiola, che non cade in alcun tipo di calo di tensione e conquista la 2° vittoria consecutiva andando ad espugnare il campo del Santa Maria la Carità con un 14-2 che evidenzia la superiorità schiacciante della squadra costiera. Una giornata che vede giungere risultati favorevoli dagli altri campi, con i rossoneri che continuano a viaggiare spalla a spalla con il Savoia ma allo stesso tempo agganciano la Grigiorossi e si portano ad un solo punto di distanza dal Pimonte secondo in classifica. I padroni di casa non riescono a dare continuità al 5-5 ottenuto appena 7 giorni fa sul campo del Massa Lubrense, ed alla mezz’ora il match è ormai già scritto con una scorpacciata di reti  che vede Romano e Caracciolo protagonisti assoluti.

La partita resta in equilibrio soltanto fino al 15’ quando Romano trova la rete che sblocca una gara che, con il passare dei minuti, si metterà sempre più in discesa. Lo stesso Romano trova il raddoppio appena 3 giri di lancette più tardi, mentre Cinque cala il tris dopo appena 20 minuti. I padroni di casa accorciano le distanze grazie all’acuto di Sabatino A., ma è soltanto un fuoco di paglia con il Sorrento che prende via via il largo. Al 27’ Maiorano non lascia scampo a Catello Cascone, e stesso esito per la conclusione di Suarato che trova la prima rete in maglia rossonera. Romano firma la tripletta personale al 31’ issandosi a top-scorer dei costieri con Maiorano a quota 5 reti, mentre Maiorano con 2 reti in appena 4 minuti manda la sua squadra al riposo in vantaggio per 8-1

Stesso copione nella ripresa, con Di Capua e Madonna che provano la gioia della prima rete stagionale in maglia rossonera, fulminando senza appello il malcapitato Catello Cascone. Caracciolo, classe 2001, segna l’11-1 mostrando fame e rapacità che gli permetteranno di entrare sempre più nel vivo della manovra costiera. Cannavale prova a rendere meno amaro lo score per i padroni di casa, ma il direttore di gara all’81’ concede un rigore sacrosanto al Sorrento con Raimondi che trasforma lasciando di stucco il portiere. Nel segno di Caracciolo i minuti finali, che segna altre due bagnando il proprio esordio con una tripletta da incorniciare.

SANTA MARIA LA CARITÀ – SORRENTO 2-14

Reti: 15’ pt Romano (SO), 18’ pt Romano (SO), 20’ pt Cinque (SO), 21’ pt Sabatino A. (SA), 27’ pt Maiorano (SO), 29’ pt Suarato (SO), 31’ pt Romano (SO), 38’ pt Maiorano (SO), 42’ pt Maiorano (SO), 10’ st Di Capua (SO), 13’ st Madonna (SO), 30’ st Caracciolo (SO), 32’ st Cannavale (SA), 36’ st Raimondi rig. (SO), 38’ st Caracciolo (SO), 44’ st Caracciolo (SO)

SANTA MARIA LA CARITÀ: Cascone Catello, Cascone Ciro, Buonocore, Gargiulo, Ruocco, Imperato, Cannavale, Nastro (20’ pt Sabatino A.), D’Auria, D’Antuono, Cesino.
A disp: Battello.
All: Manna

SORRENTO: Leone, D’Auria (11’ st Casillo), Raimondi, Di Capua, Sabatino T. (1’ st Russo), Reich, Romano, Madonna (15’ st Izzo), Cinque, Suarato (20’ st Caracciolo), Maiorano (7’ st Verdoliva).
A disp: De Caro, Veropalumbo.
All: Raiola (squal.) In panchina: Scala

Arbitro: Davide Eliso di Castellammare di Stabia

Note: Ammoniti: Gargiulo (SA), Buonocore (SA) Corner: 4-4 Recupero: 1’ pt, 1’ st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!