Verso Sorrento-San Tommaso, Mario Turi: “Concretezza e cattiveria per conquistare l’intera posta in palio”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

mister turiLa dodicesima giornata propone un match da prendere con le dovute precauzioni, con il Sorrento che tra le mura amiche sfiderà il San Tommaso per dare continuità ai due successi giunti con l’autorevolezza della grande squadra contro Cervinara e Rinascita Vico.  I rossoneri scenderanno in campo per far valere ancora una volta la legge dello Stadio Italia, con la squadra di Mario Turi che davanti al proprio pubblico ha conquistato 13 punti sui 15 disponibili.  I biancoverdi non attraverso un buon momento, con la vittoria che manca da 4 turni e più precisamente dalla 7° giornata quando si imposero in rimonta sul Santa Maria Cilento per 2-1. Le ultime 2 gare giocate lontane dal “Roca”hanno visto la squadra irpina incassare altrettante sconfitte con 7 reti al passivo contro Nola e Faiano. Tuttavia il cambio tecnico con Ciaramella per Silvestro sembra aver rivitalizzato la squadra che nell’ultimo turno ha imposto il pareggio alla Battipagliese un pareggio a reti bianche.

CONCRETEZZA E CATTIVERIA. “La cosa che più conta in questo momento è portare a casa i 3 punti senza badare più di tanto a fattori esterni, ma concentrandoci esclusivamente su concretezza e cattiveria per conquistare l’intera posta in palio. Ci troviamo in un momento particolare della stagione poiché si rischia di restare vittime di alcune distrazioni extra-calcistiche. Non sono però preoccupato, ho piena fiducia nei valori umani dei miei ragazzi che sono consapevoli dell’importanza degli obiettivi prefissi e domenica scenderanno in campo con la stessa grinta vista nelle ultime due uscite contro Cervinara e Rinascita Vico per tornare a vincere davanti al nostro pubblico”

SAN TOMMASO SQUADRA MOLTO QUADRATA. “Il San Tommaso è un avversario ostico che, pur non assaporando la gioia della vittoria da 4 turni, è reduce da un buon pari ottenuto nel proprio impianto contro la Battipagliese. Parliamo di una compagine partita con ambizioni importanti, ma costretta poi ad un netto ridimensionamento a causa di risultati al di sotto delle attese. Sappiamo di affrontare una squadra di tutto rispetto, composta da uno zoccolo duro molto affiatato che gioca in Irpinia da tanti anni e che sa bene come si esce da questo tipo di situazioni problematiche. Inoltre non va sottovalutato il recente cambio tecnico, con un nuovo allenatore che giorno dopo giorno lavora duramente cercando di trarre il massimo dagli uomini a propria disposizione ed i risultati si stanno già vedendo. Mi aspetto una formazione quadrata, ben messa in campo perché allenata da un tecnico molto preparato come Ciaramella”

TRANQUILLITÀ E CONCENTRAZIONE. “Se analizziamo i numeri relativi ai gol subiti, è normale che questi evidenzino qualche piccolo problema. Facendo invece uno studio più approfondito ed esaminando le prestazioni nella loro totalità, ritengo che eccezion fatta per il secondo tempo di Carbonara di Nola dove abbiamo concesso qualche occasione-gol di troppo, siamo stati soprattutto sfortunati in questo avvio di stagione. Purtroppo veniamo puniti ad ogni minima disattenzione, ed attraversiamo un periodo in cui subiamo gol anche in gare nelle quali riceviamo una sola conclusione verso la nostra porta. Si tratta di momenti che capitano nell’arco di una stagione, per cui dobbiamo soltanto entrare in campo tranquilli e concentrati perché non vedo problemi rilevanti”.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!