Troppo Ottaviano per la Folgore. Ora testa a Genzano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

IMG_0427“E’ mancata solo la vittoria”.
Questo il post lasciato sulla propria pagina Facebook dalla società.
La Folgore Massa da Ottaviano e Ottaviano perde l’imbattibilità interna dopo un anno. È sempre un 3-0 a condannare i ragazzi di Esposito che hanno combattuto sino all’ultimo pallone al Pala Atigliana. Un Pala Atigliana che ha dato la migliore risposta possibile: stracolmo.
“Un palazzetto stracolmo meritava ben altro epilogo”, scrivono, “Abbiamo perso il derby. Una sconfitta che fa male perché maturata contro tre avversari”.
Il gruppo biancoverde fa una analisi accurata della sconfitta.
“La cattiva sorte che si accanisce e ci costringe a rinunciare ancora ad Aprea e Di Nucci, i nostri errori gratuiti, troppi, in una situazione di emergenza in cui serviva la partita perfetta e l’Ottaviano”.
In pillole, si poteva fare meglio, ma è stato fatto il massimo.
“L’Ottaviano è una squadra che si conferma affamata e cattiva ma con un direttore d’orchestra, Antonio Libraro, che in questa categoria fa davvero la differenza”.
Merito all’avversario, dunque, ma anche aspetti positivi.
“Di bello ci portiamo a casa questa foto. Una realtà come la Folgore che avvicina ad un evento centinaia e centinaia di persone, e’ la conferma che in questa piazza c’e’ voglia di qualcosa di molto grande. C’e’ ambizione e passione. Il Sindaco di Sorrento era presente e lo abbiamo come sempre ringraziato, sperando che “spalla a spalla” anche con le istituzioni si possano gettare le basi per qualcosa di storico”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!