Pol. Sorrento C Femminile: Due su due, anche in casa arrivano i due punti

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

polisportiva sorr femmInizio sprint per la Polisportiva Sorrento che anche all’esordio stagionale fra le mura amiche del pala Atigliana vince contro una buona e tosta avversaria qual’è Marigliano. Un palasport gremito con tanto pubblico a sostenere la formazione di casa, vede però una partenza da diesel per la Polisportiva che sembra contratta e non del tutto convinta nei suoi primi possessi, facendosi un po intimorire dall’aggressività difensiva delle avversarie. Un primo quarto combattuto e tirato, punto a punto, vede le biancorosse andare al primo mini-break sotto 8-10. Già il secondo quarto vede un cambio di rotta con la formazione costiera che sembra aver sciolto la tensione e ingranato la marcia giusta per sorprendere le avversarie, alzando i giri del motore soprattutto in attacco, cercando molto il contropiede ed affidandosi alla grande grinta di Rita Cacace. Dall’altra parte del campo, la difesa ad uomo delle ragazze di coach Braida è serrata ed aggressiva lasciando poco spazio per le giocate delle napoletane che sentono la pressione ed arrivano ad un black out offensivo nella seconda parte del secondo quarto che permette alla Pol. di operare il sorpasso decisivo sul 23-19, parziale col quale si chiude la prima metà di gara. La ripresa riprende a ritmi alti e grande intensità, le due formazioni corrono e non si risparmiano, soprattutto nei falli, con colpi anche duri e contatti a limite che i direttori di gara giudicano regolari. Il match si incattivisce, diviene spezzettato per le numerose interruzioni, aumentano le palle perse nel gioco della Polisportiva che subisce inizialmente lo schieramento difensivo a zona 3-2 delle avversarie, che cerca di aggirare con continui ribaltamenti e gioco dentro – fuori con le penetrazioni di Cacace e di Parlato, che corre e ci mette l’intensità. La girandola dei cambi ha i suoi effetti, dando un po di respiro alle ragazze per affrontare l’ultimo quarto, al quale la Polisportiva arriva in vantaggio sul 31 – 20, un +11 che si decifra come suo massimo vantaggio dall’inizio della gara e che poteva essere anche più ampio se non avesse sprecato qualche possesso con palle perse e maggiore precisione al tiro. Marigliano prova il recupero ma sembra in panne e gli ultimi dieci minuti sono il capolavoro della Polisportiva che mette il turbo con la regia sapiente del duo Di Palma – Braida, con cui legittima il vantaggio,  rubando qualche palla con la pressione difensiva e sfruttando i centimetri della Errico sotto canestro, preziosa per la Pol., e alla quale Marigliano non ha trovato rimedio per tutta la partita. I due liberi della Parlato a due dalla fine portano l’allungo della Polisportiva sul 45 a 28, parziale e risultato finale che sanciscono la seconda vittoria consecutiva delle biancorosse partite a mille in quest’inizio di stagione.

SECONDA GIORNATA CAMPIOANTO DI SERIE C FEMMINILE:

POLISPORTIVA SORRENTO – MARIGLIANO 45-28

 

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!