Polisportiva Sorrento, C femminile: esordio a cinque stelle contro la Pol. Partenope

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

polisportiva sorr femmUn esordio scoppiettante per la formazione senior femminile della Polisportiva che iniziava a Napoli, sul campo della Partenope il suo cammino in serie C. Risultato eloquente, 28 a 70 in favore della formazione costiera che manda un chiaro messaggio al campionato fin dalla prima palla a due. Una partita giocata a fasi alterne dove la Polisportiva parte contratta, un po’ nervosa, al cospetto delle più giovani avversarie, sbagliando anche conclusioni semplici da sotto canestro non riuscendo a finalizzare la mole di gioco creata, anche a causa delle numerose palle perse nei primi minuti di gioco. Sciolta la tensione e l’emozione dell’esordio, però, la formazione guidata da coach Braida inizia a girare, sale d’intensità sia dal punto di vista difensivo dove vengono strette le maglie un po’ larghe nei primi minuti, sia dal punto di vista offensivo dove vengono limitati gli errori d’impostazione con la gestione attenta e d’esperienza di Francesca di Palma nelle vesti di play che detta i tempi con l’aiuto della Buondonno, per gli esterni Cacace e Parlato che con i loro uno contro uno si rendono pericolose e vere e proprie spine nel fianco delle avversarie. Il vantaggio dà la spinta decisiva alle biancorosse che lo incrementano sfruttando l’arma del contropiede ed i centimetri della Errico sotto le plance. Sulla sirena finale, le parole di coach Braida che arrivano puntuali ad analizzare la prestazione:“E’ stato certamente positivo l’atteggiamento del gruppo, ma se vogliamo analizzare la gara dobbiamo lavorare tanto sul timing del nostro sistema offensivo e sulla difesa un po’ molle  e che ha concesso molto. Le avversarie hanno messo grinta e voglia di lottare seppur molto più giovani di noi. ma complessivamente un buon esordio”. Domenica 13 ci sarà l’esordio davanti al proprio pubblico contro Marigliano con la palla a due fissata per le ore 20.00.

Polisportiva Partenope – Polisportiva Sorrento 28 – 70.

Francesco Vazza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!