Verso Sorrento-San Vito Positano, Le dichiarazioni del mister Mario Turi in conferenza stampa pre-partita

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

mario turiLa marcia del Sorrento non si ferma e dopo i 3 successi consecutivi giunti in maniera netta e convincente contro Castel San Giorgio, Valdiano e San Giuseppe senza incassare alcuna rete, domenica è tempo di derby. Allo Stadio Italia sarà di scena il Positano di Antonio Guarracino, per il Derby della Grande Bellezza. Queste la parole del mister Mario Turi in conferenza stampa pre-partita.

Dopo 3 vittorie consecutive tra campionato e coppa italia, domenica è in programma la sfida a un Positano rimaneggiato, che dovrà fare a meno per squalifica di Gallo, Pagano e Biondi. Mediana quindi in emergenza, e potrà essere un’opportunità per quanto riguarda i duelli individuali che potranno rivelarsi importanti per sbloccare la gara.

“Arriviamo al derby con il morale alto, forti di una striscia di vittorie consecutive senza subire gol, ed è chiaro che quando si ottengono successi convincenti si lavora in maniera più serena durante la settimana. Non credo che le assenze possano incidere più di tanto in questo tipo di partite, perché si tratta di un derby abbastanza sentito in costiera. In partite simili le defezioni rappresentato un aspetto marginale, contano soprattutto le motivazioni e chi gioca avrà sicuramente tantissima voglia di mettersi in luce senza far rimpiangere gli assenti”.

I numeri parlano di una sfida tra il Sorrento che ha sempre vinto in casa senza subire gol, ed un Positano che invece lontano dal De Sica ha conquistato ben 4 dei 6 punti complessivi.

“Secondo me in questa fase della stagione il Positano sta riuscendo a fare più punti lontano dal proprio impianto, anche perché il terreno di gioco del De Sica non è in perfette condizioni ed i giallorossi riescono ad esprimersi meglio in trasferta. Inoltre la squadra ospitante è costretta per forza di cose a fare la partita, ed il Positano può sfruttare spazi più ampi, disponendo uomini che in contropiede sanno far male in questa categoria. Dovremo quindi mantenere sempre alto il livello di attenzione perché calciatori come Di Leva e Maione sono dotati di un’ottima tecnica individuale e non vanno assolutamente sottovalutati”.

Una delle tante note liete di questo avvio di stagione è un pubblico che va sempre più stringendosi intorno alla squadra. Domenica c’è il derby e quindi sarebbe fantastico vedere una bella cornice di pubblico per spingere sempre più la squadra verso traguardi importanti.

“È indubbio che la squadra si galvanizza quando sa di avere alle spalle un pubblico che la sostiene dal primo minuto fino al novantesimo. Noi stiamo facendo il massimo e ci impegneremo sempre di più per offrire ai nostri supporters vittorie e bel gioco con la speranza di far tornare tutti allo Stadio Italia nel più breve tempo possibile”.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!