Guarracino:”Positano insieme al pubblico si può battere il Solofra”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

guarracinoCerca continuità il San Vito Positano dopo il pari ottenuto a Nola.
Il prossimo avversario dei giallo Rossi di mister Guarracino sarà una ripescata: il Solofra.
“Non ci sono gare semplici”, tuona il trainer costiero, “Sarà partita dura contro un avversario ostico”.
Conosce a menadito categoria e avversari Guarracino che presenta i conciari.
“Compagine grintosi con buona individualità nel trio Del Grande-Russomanno-Arzeo”, spiega, “Dobbiamo mettere in campo maggiore voglia rispetto ai nostri avversari”.
Una settimana di lavoro per tornare al successo in casa.
“Abbiamo preparato bene la gara,speriamo che i ragazzi confermino quanto di buono fatto in settimana”, evidenzia il tecnico della pistrisce, “Il nostro pubblico ci deve sostenere come sempre, così insieme siamo ancora più forti”.
Sette giorni che hanno fatto sorridere l’allenatore della sorpresa della passata stagione. Perché? Semplice, “Recuperiamo Pagano in attacco ed abbiamo tutti a disposizione”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!