Savarese e Temponi stendono il Santa Maria Cilento, è 1-2 in rimonta al Carrano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

santa maria cilento sorrentoGrande prestazione del Sorrento allo Stadio Carrano di Santa Maria di Castellabate. Va subito sotto dopo appena due giri di lancette, soffre l’organizzazione e la compattezza dei giallorossi che difendono il vantaggio pressando i portatori di palla e chiudendo tutte le linee di passaggio, ma dopo il pari trovato grazie ad una perla balistica di Savarese cambia l’inerzia della gara. La squadra di Mario Turi opera il sorpasso in avvio di ripresa grazie al secondo centro in due gare di Temponi, inizia a sfondare sulle corsie esterne creando una miriade di palle gol e soltanto i legni fanno sì che il passivo per i cilentani non diventi molto più pesante.

L’inizio è shock, con i padroni di casa che sbloccano subito la gara grazie ad un’intuizione di Limatola che, defilato sulla sinistra, riesce a controllare la sfera ed infilare Pezzella con un diagonale che s’infila sul secondo palo lasciando attoniti i costieri che non si aspettavano di andare subito sotto contro una squadra tosta, che la settimana scorsa aveva tenuto testa all’Ebolitana fino al minuto 94. Passano soltanto due minuti, ed il Sorrento potrebbe riequilibrare subito la gara con Arpino che fallisce la deviazione sotto misura su cross dalla destra di Savarese. Dopo un velleitario tiro dalla lunga distanza firmato Limatola, i rossoneri provano a fare la voce grossa con Favetta, ma la sua conclusione è contrata da un difensore cilentano. Al 21’ il Sorrento esce da una situazione di impasse grazie ad una magia di Savarese che, liberato da Temponi, fa partire una splendida conclusione mancina a giro che si insacca sul secondo palo alle spalle di Serra che può solo ammirare la prodezza dell’esterno rossonero. Limatola è il più pericoloso dei cilentani, e si fa vedere al 31’ con un tiro dal limite che si perde largo alla destra di Pezzella. Quindi Vitiello impegna Serra alla parata in due tempi su un’insidiosa conclusione dai 30 metri. Il forcing del Sorrento inizia a essere sempre più importante: al 40’ cross dalla destra di Cappelluccio, inzuccata di Scarpa respinta dalla difesa ospite e botta di Vitiello alta sopra la traversa. Passano pochi minuti e Savarese apre meravigliosamente il gioco sulla sinistra per Scarpa che s’invola verso la porta, supera l’estremo difensore e calcia da posizione defilata: sembra fatta ma Finaldi sulla linea salva il Santa Maria Cilento.

In avvio di ripresa splendido lancio in verticale di Vitiello per Savarese che controlla alla perfezione ma non riesce a lobbare il portiere che blocca la sfera. Al 49’ il Sorrento passa con Temponi, abile ad agganciare una conclusione di Vitiello ribattuta dalla difesa giallorossa per superare Serra e portare il Sorrento avanti. Quindi Di Capua serve Savarese che mette un invitante pallone al centro, il portiere cilentano smanaccia e Temponi sfiora la doppietta personale. Poco dopo Favetta si guadagna un calcio di punizione dal limite che Terracciano calcia di un soffio alto sopra la traversa. Al 64’ il Santa Maria Cilento resta in 10 per l’espulsione di Della Ventura per doppia ammonizione ed il Sorrento inizia a premere in maniera sempre più insistente per mettere in ghiaccio il match. Al 70’ Savarese premia il taglio di Scarpa che mette al centro un cross al bacio per Marcucci con la sfera che si stampa sulla traversa. Ci prova anche Di Capua con un tiro dalla distanza a seguito di una punizione di Scarpa finita in barriera, ma il portiere non si lascia ingannare e blocca la sfera. Al 78’ è ancora il capitano rossonero a tenere in apprensione la difesa cilentana con un invito per Savarese, che dalla destra converge verso il centro e tira, trovando però i guantoni di Serra. All’84’ Scarpa, direttamente su calcio di punizione, prova a realizzare la prima rete in campionato ma è ancora la traversa a frapporsi tra lui e la gloria. Il capitano non si risparmia, ed è encomiabile il suo sforzo al minuto 86, quando spazza al limite dell’area  un cross dalla destra di Oka che stava per giungere tra i piedi di Limatola pronto alla battuta a rete.  Un successo fortemente voluto dalla squadra di Mario Turi, proiettata in vetta alla classifica a punteggio pieno dopo 2 gare.

SANTA MARIA CILENTO – SORRENTO 1-2

RETI: 2’pt Limatola (P), 21’ pt Savarese (S), 4’ st Temponi (S)

SANTA MARIA CILENTO (4-3-3) Serra; Gallo, Finaldi, Cardinale, Conte (28’ st Severino); Rizzo, Della Ventura, Serrone; Scarpa P. (21’ st Oka)  , Trimarco (35’ st Esposito G.), Limatola.
A DISP: Bilancieri, Magliocca, Cresciullo, Rizzo.
ALL: Nicoletti (squalificato)

SORRENTO (4-3-3) Pezzella; Cappelluccio, Arpino, Terracciano, Ammendola; Temponi (36’ st Catalano), Vitiello, Di Capua; Savarese, Favetta (21’ st Marcucci), Scarpa.
A DISP: Uliano, Lombardi, Serrapica, Esposito Lauri, Minicone.
ALL: Turi

ARBITRO: Sig. Cardella di Torre del Greco (Piedipalumbo/Cirillo)
NOTE: Ammoniti: Cardinale (SA), Oka (SA), Ammendola (SO), Trimarco (SA). Espulso: 19’ st Della Ventura per doppia ammonizione. Recuperi: 2’ pt, 4’ st. Angoli: 2-3 Sorrento.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!