Sant’Agnello ko, poker Cervinara

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

breglia_nocPaolisi. È un poker che ha tanti risvolti quello con cui il Sant’Agnello torna da Paolisi. Nardo aveva anticipato ai suoi che dovevano rendersi conto di categoria e avversari, ma il risvegli è brusco.
Una mezz’ora quella dei costieri ben controllata senza rischiare nulla, poi un black out che ha mandato tutto in fumo.
Il Cervinara sarà matricola, ma è pur sempre una squadra di rispetto. Un undici costruito per stare nei piani alti e con una doppietta di Russolillo ed una rete di Zerillo e Colarusso rende amaro il nuovo esordio del tecnico bianco azzurro.
La partita si sblocca però,con un tiro cross di Russolillo. La sfera sorprende tutti e va ad infilarsi alle spalle di Ricciardi.
I bianco azzurri accusano e beccano il raddoppio. Befi lancia in verticale Zerillo, che evita il portiere e mette in rete per il raddoppio.
Al minuto 15 Russolillo si inventa il tris. Sventola di sinistro dai 25 metri di Russolillo che s’infila all’incrocio.
Il poker lo sigla Colarusso.
Il numero otto dei padroni di casa s’inventa un un altro gol da favola, con un tiro da applausi da circa trenta metri che termina la sua corsa dove Ricciardi non può arrivare.

Audax Cervinara – Sant’Agnello 4-0
Cervinara: De Luca, Cioffi, Liguoro, Saginario, Pepe, Spasiano (18’st Clemente), Pisano, Colarusso, Befi (7’st Santosuosso), Zerillo (42’pt D’Avino ), Russolillo. All. Limongiello .
Sant’Agnello: Ricciardi, Siniscalchi, Breglia, Fiore, Bonomo, Scala, Cioffi (15’st Vitiello), Ciardiello (36’st Lattuga sv), Gammetta, Gargiulo, Scognamiglio (26’st Lauro sv). All. Nardo.
Arbitro: Massaria di Vibo Valentia
Reti: 29’pt Russolillo, 32’pt Zerillo, 15’st Russolillo, 30’st Colarusso.
Note: Ammoniti Buonomo, Breglia, Giammetta (SA), Spasiano e Saginario (AC). Spettatori 600 circa.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!