Fc Sant’Agnello, Nardo:”Una squadra più mia”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

nardoUna nuova prima volta per Francesco Nardo. Una prima volta sempre a tinte bianco azzurre.
Il suo Football club Sant’Agnello affronta l’Eccellenza per il quinto anno consecutivo.
“È vero “, afferma Nardo, “Questa volta c’è maggiore peso. Sarà un’esperienza con una squadra che sento più mia rispetto a quella precedente”.
Un roster giovane per portare avanti il concetto di linea verde che ha sempre contraddistinto il sodalizio bianco azzurro negli ultimi anni.
“Una creatura mia della quale avrò meriti e demeriti in base a quelli che saranno i risultati”.
È consapevole delle responsabilità al pari di quello che sarà un esordio tutt’altro che facile.
“L’inizio non sarà dei più semplici”, ammette il tecnico santanellese, “Avere Cervinara ed Ebolitana ci farà rendere conto di che campionato possiamo fare”.
In Coppa è arrivato un poker nel primo derby dell’anno con il Massa Lubrense. Un classico di Eccellenza riproposto dalla coppa Campania.
“La gara col Massa ci ha fatto capire che non bisogna essere superficiali”, lancia un monito al suo gruppo Nardo che carica i suoi, “Ci sono grandi potenzialità in avanti”.
Dopo gli ultimi due anni nei quali si è puntato al grande salto, ci sarà una stagione all’insegna dell’austerità.
“Il target? Semplice: mantenere la categoria con i nostri mezzi”, conclude l’allenatore dei costieri, “Dovremo mettere in evidenza i nostri under. Abbiamo almeno tre giovani promesse che hanno tutte le potenzialità per mettersi in mostra”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!