Ex rossoneri: Stefano Zurino difenderà i pali del Massa Lubrense

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

stefano zurinoIl Massa Lubrense piazza il colpo in difesa. La società nero-azzurra è riuscita ad accaparrarsi le prestazioni sportive di Stefano Zurino. Portiere, classe 99′, ha militato durante tutta la sua carriera nelle giovanili del FC Sant’Agnello. Nella scorsa stagione fra le file del FC Sorrento con cui colleziona qualche presenza, riesce a mettere in mostra le sue buonissime capacità, soprattutto nella partita contro la Mariglianese nel giorno del suo esordio assoluto fra i “grandi”, seppur guadagnando poco spazio lungo tutta la stagione. Qualità che lo portano anche a ricevere la chiamata per la rappresentativa regionale allievi all’inizio del 2016. Quest’anno inizierà una nuova avventura che lo vede quale tassello fondamentale per costruire la solidità difensiva della formazione costiera. Ecco le sue prime parole che lasciano intravedere voglia di fare e di mostrare le proprie potenzialità: “Sono contento di essere qui. Mi hanno subito accolto calorosamente facendomi sentire a casa, ho trovato un gruppo di ragazzi molto affiatato in cui mi sono inserito fin dall’inizio senza difficoltà. Potrà essere una piazza importante in cui crescere. La dirigenza e il mister credono molto in me e li ripagherò dando il meglio di me senza mai mollare”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!