San Vito Positano, buona la prima: battuta a domicilio la Scafatese 1922

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
La prima rete del Positano la sigla Vallefuoco (foto Fusco)

La prima rete del Positano la sigla Vallefuoco (foto Fusco)

Inizia con il piede giusto il cammino del San Vito Positano nella coppa Italia regionale di Eccellenza e Promozione. I giallorossi, infatti, archiviano la pratica Scafatese con un gol per tempo, mettendo una seria ipoteca sul passaggio al turno successivo.
L’avvio di gara regala poche emozioni da ambedue gli schieramenti. Il primo squillo del Positano arriva al 14’con Vanacore che, servito da Gallo, centra la traversa. Sul finire del primo tempo è Vallefuoco a siglare il primo gol ufficiale della stagione, con un colpo di testa sugli sviluppi di una punizione battuta magistralmente da Di Leva. Il raddoppio arriva invece nelle battute finali del match: Pagano ruba palla e fa partire il contropiede, imbecca Mozzillo che dal fondo trova Ruocco che insacca.
SCAFATESE CALCIO 1922 – SAN VITO POSITANO 0-2
Marcatori: 45’ p.t. Vallefuoco, 39’ s.t. Ruocco.
Scafatese 1922: Amabile, Gallo L. Amendola, Manzo, Caraviello, Sicignano (dal 2’ s.t. Cozzolino), Formisano, Sorrentino (dal 29’ s.t. Zambrano), Guadagno, Di Matteo (dal 10’s.t. Romano), Delle Donne. A disp: Dente, De Simone, Matrone, Acanfora. All: Esposito.
San Vito Positano: Munao, Mozzillo, Gallo S. Ruocco, Vallefuoco, Porzio, Vanacore, Biondi, Pagano (dal 35’ s.t. Veniero), Di Leva (dal 29’ s.t. Schiavone), Donnarumma. A disp: Palumbo, Cascone, Autiero, Falanga, Balestrieri. All: Guarracino.
Arbitro: Cardella di Torre del Greco (Palomba/Mistico)
Note: ammoniti: Formisano (S), Pagano (P), Amendola (S), Biondi (P); calci d’angolo: 5-3; presenti circa 100 spettatori.

 

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!