MANITA DEL SORRENTO ALL’ESORDIO IN COPPA CAMPANIA CONTRO L’ALFATERNA PAGANI

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

alfaterna pagani vs sorrentoGol e spettacolo per il Sorrento, che supera nettamente l’Alfaterna Pagani nel primo match valido per il girone 24 di Coppa Campania. Una gara già messa in ghiaccio al termine dei primi 45 minuti chiusi sul doppio vantaggio, poi gestita e chiusa con un 5-0 che mostra una compagine rossonera già in forma campionato.

Al 6’ la prima azione degna di nota, con Savarese che serve Vitiello, il cui cross è preda di Benevento in uscita alta per impedire la deviazione vincente di Marcucci. Poco dopo è ancora Marcucci a sfiorare il gol del vantaggio calciando al volo su perfetto assist di Terracciano, ma la sfera si perde di poco larga alla sinistra del portiere. Al 17’ la compagine di Sellitto prova a rispondere con un tiro di Volpe sugli sviluppi di un corner che termina alto sopra la traversa. Al 19’ azione corale del Sorrento sull’asse Temponi – Favetta – Savarese, con quest’ultimo che elude con una magia l’intervento di D’Auria e fa partire un gran sinistro a giro che Benevento alza in corner. È soltanto il preludio alla rete del vantaggio rossonero che arriva al minuto 22: cross dalla sinistra di Lombardi, sponda di Favetta per la conclusione vincente di Marcucci da distanza ravvicinata. Il Sorrento prova a spingere sull’acceleratore per mettere in sicurezza la gara, corner dalla destra battuto corto da Vitiello, che scambia con Savarese e crossa per l’inzuccata di Favetta sulla quale è ancora provvidenziale Benevento per mantenere a galla l’Alfaterna Pagani. Di Capua va vicino al raddoppio senza esito, mentre alla mezz’ora la squadra del mister Turi ha ancora una straordinaria occasione da gol: cross dalla sinistra di Marcucci per l’incornata di Savarese che si stampa sulla traversa, l’azione prosegue e Benevento nega ancora una volta la gioia del gol ad un Favetta in giornata di grazia. Al 42’ il Sorrento trova meritatamente la rete del raddoppio: Vitiello batte in velocità un calcio di punizione premiando l’inserimento di Savarese che fa secco il portiere con un diagonale mancino sul secondo palo.
La ripresa si apre con il Sorrento che cala subito il tris con un perfetto cross dalla destra di Cappelluccio sul quale irrompe di prepotenza Favetta che insacca sotto la traversa. Al 52’ azione in fotocopia, ma stavolta l’attaccante rossonero sfiora soltanto il bersaglio grosso. D’Amato scalda i guantoni di Pezzella, mentre al 63’ la squadra di Turi va ancora a segno: Temponi è il più lesto di tutti su una conclusione di Marcucci respinta dalla difesa e realizza con una precisa conclusione che non lascia scampo a Benevento. Al 77’ esordio in gara ufficiale del sorrentino classe 2000 Alessandro Gargiulo, che fa il proprio ingresso in campo al posto di Di Capua. Poco dopo triangolazione Minicone-Favetta-Minicone e conclusione dell’esterno che costringe il portiere ad un intervento miracoloso. L’Alfaterna Pagani prova a farsi viva ma la coppia Terracciano-Arpino è insuperabile sui palloni alti. All’89’ Temponi serve Minicone, la difesa di casa allontana, Gargiulo prova a bagnare il proprio esordio con un gol ma la mira è leggermente imprecisa. In pieno recupero Parlato brucia la corsia sinistra giungendo a tu per tu con il portiere, che lo ipnotizza allontanando la minaccia. Al 93’ il Sorrento realizza la rete del 5-0, lungo lancio in verticale di Vitiello per Gargiulo e assist vincente del sorrentino per l’inserimento centrale di Favetta che va a segno per la doppietta personale.

A fine partita l’attaccante Errico Marcucci, autore della prima rete ufficiale del nuovo Sorrento, analizza la gara in questi termini. “Sicuramente i gol fanno morale, oggi era la prima gara ufficiale della stagione per cui tutti noi eravamo motivati e con tanta voglia di far bene. Ci siamo riusciti a tratti, c’è ancora molto da migliorare e penso che questa squadra può ancora crescere molto perché ha tanta qualità. Dobbiamo lavorare, rimboccarci le maniche e farci trovare già pronti per domenica prossima contro la Battipagliese. Sarà un test importante contro una squadra attrezzata per disputare un buon campionato, per cui già da martedì testa bassa e massima umiltà in ogni allenamento. La società ha costruito una squadra puntando sullo spessore umano dei calciatori. Il Sorrento dovrà essere una compagine camaleontica, capace di saper giocare sia di fioretto che di sciabola, stringendoci tutti insieme quando ci sarà bisogno di lottare e combattere per portare a casa il risultato. Abbiamo provato per larghi tratti il doppio riferimento centrale con Favetta, possiamo ancora migliorare molto lavorando sui meccanismi che possono permetterci di realizzare meccanismi e giocate importanti”.

Questa l’analisi del mister Mario Turi: “Abbiamo fatto un po’ di fatica nell’uscita da dietro nei primi 15 minuti perché facevamo un giro palla lento e sterile. Quando abbiamo iniziato a fraseggiare senza forzare la palla avanti sulle punte, abbiamo guadagnato campo avvicinandoci all’area di rigore avversaria. Poi è chiaro che, con la qualità di cui disponiamo, soluzioni e occasioni da gol devono per forza giungere con continuità. L’atteggiamento è quello giusto, cioè di pigiare sempre il piede sull’acceleratore fino al novantesimo. Poi se la benzina dovesse finire in anticipo, in panchina ci sono alternative valide perché i ragazzi che sono entrati hanno fatto vedere qualità importanti, possono crescere ancora tanto per aumentare la competizione con quelli che sulla carta partono titolari. Abbiamo una batteria di 5/6 attaccanti che possono giocare in diversi modi: con le due punte vicine come abbiamo fatto con Marcucci e Favetta quando cerchiamo di avere una forza d’urto importante avanti, o quando ci serve un’uscita con una palla lunga. Allo stesso modo possiamo giocare con 3 attaccanti, che possono essere vicini o larghi. In allenamento stiamo provando tante soluzioni perché durante la stagione è facile prevedere che gli avversari ci creeranno grattacapi e la mia squadra deve sempre essere imprevedibile dal punto di vista tattico”.

ALFATERNA PAGANI – FC SORRENTO 0-5

Reti: 22’ pt Marcucci, 42’ pt Savarese, 3’ st Favetta, 18’ st Temponi, 45’+3 st Favetta

ALFATERNA PAGANI (4-4-2) Benevento; Mansi, Esposito, Angona, D’Auria; Cascella (19’ st Ragone), Volpe (3’st Santoriello), Pascale, Ammendola G. (28’ st Vicidomini); D’Amato, Marrazzo.
A disp: Caso, Bottiglieri, Grillo, Cirillo.
All: Sellitti

FC SORRENTO (4-3-3) Pezzella; Cappelluccio, Arpino, Terracciano, Lombardi; Temponi, Vitiello, Di Capua (32’ st Gargiulo); Savarese (26’ st Parlato), Marcucci (19’ st Minicone), Favetta.
A disp: Uliano, Catalano, Ammendola S., Serrapica.
All: Turi

Arbitro: Pape Ousmane Diop di Caserta (Iazzetta/Gallinaro)
Note: Ammoniti: Temponi (S), Santoriello (A), Corner: 2-4 Sorrento Recuperi: 3’ pt, 4’ st

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!