Riparte l’U.S. Meta, i progetti del presidente Manzi

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

metaRiparte alla grande l’U.S. Meta.
Con una conferenza stampa, il presidente Peppe Manzi ha espresso tutta la sua emozione per la stagione sportiva che verrà.
Lo stesso sindaco Tito, con una lettera, ha espresso il proprio sostegno alla società.

“Abbiamo deciso di mantenere un profilo basso, per lavorare con tranquillità cercando prima di tutto di concretizzare ciò che c’eravamo preposti: attenzione alle strutture, la scuola calcio, il settore giovanile ed infine la nascita di una prima squadra. In parole povere rimanere in silenzio intraprendendo la politica del fare e non parlare prima del tempo rischiando di riportare fantasie e bugie.” Afferma Manzi. “A tutti dico, e mi dispiace per quelli che vogliono il contrario, che noi ci siamo e ci saremo, la nostra forza sarà la cultura del lavoro, andremo per la nostra strada perché non ci piace fare guerre inutili, chi ci apprezza e crede nel nostro progetto ci seguirà. Siamo disposti anche a ricominciare da zero e il tempo sono sicuro ci darà ragione, come in tutti questi anni. Volevo inoltre precisare una cosa: L’US META è di Meta e tale rimarrà, la nostra identità e appartenenza non cambieranno mai per nessuna ragione. Troveremo sempre il modo di essere presenti sul territorio qualsiasi ostacolo si presenti sul nostro cammino.”

Il presidente si è espresso anche per la scelta della struttura dove disputeranno le numerose attività:
“Il progetto si basa sulle strutture e sulle persone, la prima, la più importante è stata la ricerca di un campo con misure regolamentari a 11 che ci ospitasse dato che Meta per la sua morfologia difficilmente possa ottenere qualcosa del genere, abbiamo identificato queste caratteristiche nel campo Caso di Arola. La struttura sarà rinnovata ed adeguata alle misure necessarie richieste (con manto erboso). I lavori sono già iniziati e dovrebbero terminare per gli inizi di ottobre. La scuola calcio come detto e ridetto più volte non si muoverà da Meta, per una maggiore disponibilità di spazio e di ore e rendere tutto più funzionale abbiamo pensato di dividere le categorie, dal primo settembre sul campetto comunale Ivan Porzio delle case popolari svolgeranno l’attività le categorie Pulcini, mentre i più grandi avranno la possibilità di allenarsi sia a Meta che eventualmente ad Arola.
Le categorie Baby che parteciperanno ai campionati a 5 saranno ospiti della struttura evergreen a Meta in via del Salvatore a partire dal prossimo 2 o 5 settembre.”

Per ultimo, Manzi ha esposto i progetti riguardanti la prima squadra:
“Infine oltre a tutto questo ci sarà la prima squadra del nuovo gruppo imprenditoriale con cui l’us meta ha instaurato e ne è partner integrante con obbiettivi importanti nel mondo dilettantistico, che sarà il nostro punto d’arrivo per quei ragazzi che non sono riusciti ad intraprendere la strada diretta del professionismo ma che vogliono continuare a ritagliarsi un ruolo da protagonista in questi campionati minori. In poche parole un cammino all’ insegna della continuità tra scuola calcio, settore giovanile e prima squadra.”

Successivamente è intervenuto l’assessore Aiello che ha esposto la lettera del sindaco Tito, assente per impegni istituzionali: “Saremo sempre disponibili nel sostenere le attività che coinvolgono i ragazzi nel tempo libero e respingo categoricamente tutte le notizie che avevano soltanto lo scopo di destabilizzare l’ambiente, e confermo le parole del sindaco che l’attività di scuola calcio si svolgerà sul campetto comunale Ivan Porzio nell’attesa di risolvere anche la situazione dei lavori di cui la struttura necessita.”

A chiudere la conferenza è stato l’intervento del Dott. Aiello rappresentante del gruppo di imprenditori che ha potuto realizzare questo sogno:
Ringrazio il Presidente Manzi per l’invito e confermo quanto anticipato sul progetto intrapreso di collaborazione tecnica e sportiva.
Ho voluto affiancare questo gruppo perchè ho visto l’amore, la passione e la professionalità con la quale si dedicano al settore giovanile.
Verrà messa a disposizione per le giovanili dell’US Meta il Centro Sportivo “A. Caso” situato ad Arola. I lavori sono iniziati da poco e saranno terminati entro fine settembre.
C’è la volontà, inoltre, di affiancare l’US Meta nel progetto di ristrutturazione del Centro Ivan Porzio, non appena il Comune ne dia la possibilità, al fine di dotare la città di Meta di un campo sportivo moderno ed attrezzato.
Con un gruppo di amici, animati dalla passione per il calcio, abbiamo dato vita questa estate alla ASD FC Vico Equense 2016 che parteciperà al campionato regionale di prima categoria. Questa associazione, che ho il piacere di rappresentare, ha instaurato una partnership tecnica con l’US Meta, che conserva la sua identità, autonomia ed indipendenza.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!