Positano: Il saluto di Valerio Esposito

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Le emozioni nel giorno della promozione in Eccellenza

Le emozioni nel giorno della promozione in Eccellenza

Quando tutte le storie d’amore finiscono non sempre le parti restano amici per sempre. Tra Valerio Esposito ed il San Vito Positano non sarà così.
Il difensore, classe ’93, affida ad un collage di foto il suo saluto alla società giallo rossa.
“Arrivano momenti in cui bisogna prendere delle decisioni e tener conto di tante cose, a prescindere da tutto”, afferma il centrale, “Lascio Positano dopo 2 anni fantastici trascorsi a raccogliere grandi risultati, che per molti sono stati inaspettati, ma che sono stato frutto di un grande lavoro, di grandi valori e di tanta umiltà!”.
Voluto da mister Guarracino in Promozione, Esposito ha ripagato società, tecnico e tifosi con un biennio di assoluto valore. Nessuna squalifica in Promozione, pochissime in Eccellenza con la stagione chiusa al terzo posto.
“Grazie a chi ci ha sostenuto, a chi ci ha seguito, ma il ringraziamento particolare va al gruppo che eravamo e, soprattutto, a chi ci ha unito e guidato, regalando e conquistando grandi soddisfazioni.
Le porterò sempre con me”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!