Fusione Sant’Antonio Abate – Atletico Sorrento: Ecco il Football Club Sorrento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Franco Giglio ci riprova. Manca l'ufficialità, ma ci sarà un nuovo Fc Sorrento

Franco Giglio ci riprova. Manca l’ufficialità, ma ci sarà un nuovo Fc Sorrento

La storia infinita delle estati volte alla rinascita del calcio a Sorrento potrebbe aver voltato l’ultima pagina di un tomo ricco di colpi di scena.
Il Sorrento sarà ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza.
Non cambierà il nome con cui, nel 2015-16, era stato designato il Football club Sant’Agnello. Si ripartirà, dunque, con il Football club Sorrento.
Chiusa la convivenza con Alberto Negri non senza qualche strascico da amante deluso, Franco Giglio ha superato le colonne d’Ercole del Faito ed è approdato in quel di Sant’Antonio Abate.
Un sondaggio, prima, con il presidente Abagnale, incontri fitti poi, sino allo spostamento del titolo.
Non sarebbe bastato, però, che una squadra potesse iscriversi al campionato ed indicare l’Italia come terreno di gioco.
Si ci sarebbe trovati ancora una volta nelle sabbie mobili di una piazza del tifo divisa a metà, spezzata tra un nuovo senza appartenenza al luogo, ed un vecchio in fase terminale senza cura.
La piazza ha trovato chi ha dato non solo la propria disponibilità, a titolo gratuito, ma anche la propria creatura.

Carlo Gargiulo ha offerto l'Atletico Sorrento per chiudere la fusione e dare nome e sede alla nuova società

Carlo Gargiulo ha offerto l’Atletico Sorrento per chiudere la fusione e dare nome e sede alla nuova società

Si tratta di Carlo Gargiulo. Professione ragioniere che aveva scelto la strada del Futsal per vincere un campionato e ottenere i play off in uno sport di nicchia, ma con una storica tradizione in costiera.
“Sono contento che il calcio a Sorrento non finisca”.
Una frase pronunciata sottovoce, quasi per non disturbare. L’esuberante presidente dell’Atletico Sorrento ci ha messo il titolo e la massima disponibilità.
“Era tutto nato all’improvviso buttando sul tavolo la mia predisposizione ad una eventuale fusione”. Una sorta di “Quattro amici al bar” per cambiare le sorti del calcio a tinte rossonere.
Manca ancora ufficialità, manca ancora il passaggio cruciale in via Strettola Sant’Anna alle paludi, ma il prossimo anno il calcio nella città del Tasso avrà nome, colori e sedé sociali sul territorio.
Un abboccamento improvviso. Due parole, la disponibilità del ragioniere Gargiulo a far conferire il suo Atletico in un nuovo soggetto sportivo e la ricerca di un titolo.
Presidente della nuova squadra dovrebbe essere l’avvocato Giuseppe Cappiello. Tifoso doc, da sempre vicino alle sorti del rossonero aveva sposato il nuovo corso da oltre 18 mesi.
A Carlo Gargiulo va la carica di vicepresidente e l’opportunità di continuare a disputare il campionato di calcio a 5 in serie C2.
Sorrento riparte dai sorrentini. Da coloro che ci hanno messo la disponibilità per l’amore  di tutti.
Ora al coordinatore Giglio il difficile compito di costruire un gruppo vincente dopo due, amarissimi,  secondi posti.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!