Piano Pizzeria Lucia: Si dimette il DG Starace

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Benito Starace, dg del Piano Pizzeria Lucia

Benito Starace, dg del Piano Pizzeria Lucia

Colpo di scena in casa Piano Pizzeria Lucia, il giorno successivo alla gara di play-out contro il Portici, a mente fredda, utilizzando il social network per eccellenza, Facebook, Benito Starace (possiamo dire ormai ex dirigente dei canarini), ha reso noto di aver rassegnato le sue dimissioni sia da DG che come responsabile di qualsiasi altra carica all’interno della società carottese. Lo stesso giovane dirigente con un post scritto in maniera ponderata e particolarmente emozionante, ha tenuto a precisare come sia stata una scelta razionale e fatta a bocce ferme dopo la fine della stagione quella di abbandonare dopo due anni “una squadra, una maglia, che è stata la mia seconda pelle per molto tempo” come riporta sul suo account il giovane dirigente. Un post che ha in se un doppio sapore: quello amaro, come spiega lo stesso Starace, portato dalla decisione di mettersi da parte “dopo aver scritto, insieme alla mia troupe, una pagina importante del calcio carottese, a testa alta e con la consapevolezza di aver dato tutto me stesso alla causa canarina” e soprattutto dopo aver costruito con grande progettazione, le basi che hanno riportato dopo tanti anni (ben venti) il Piano nel campionato di 1°categoria; ma anche il sapore dolce dei ricordi e di un’esperienza che difficilmente verrà dimenticata da Starace come da chi lo ha affiancato durante questo seppur breve, ma intenso percorso. Il focus della lettera del giovane dirigente è incentrato sulla rievocazione di tutti i momenti più importanti di questo bel biennio, dal campionato di alto profilo in seconda categoria, con il centesimo gol di capitan Iannone, fino ad arrivare alla stagione appena conclusasi e passata attraverso momenti felici come l’esordio in prima categoria con la bella vittoria nel derby contro il Vico e momenti meno felici, come la serie di risultati negativi e lo spettro play out che alla fine ha portato all’amara e forse immeritata retrocessione. I ringraziamenti al termine del post a tutte le persone, le istituzioni (il comune di Piano nelle vesti dell’ex sindaco Ruggiero e degli assessori ) che nei due anni sono state coinvolte in questo progetto rendono ancor più importante il lavoro fatto dal giovane Starace che ha dedicato passione, anima e corpo a realizzare qualcosa di importantissimo per l’intero panorama sportivo della pensiola sorrentina che a prescindere da tutto ha bisogno, anche, di figure giovani ma soprattutto di grande entusiasmo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!