Fc Sorrento, arriva il responso. Negri: ““Il Football club Sant’Agnello farà l’Eccellenza”.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Alberto Negri

Alberto Negri

Il Football club Sant’Agnello farà l’Eccellenza”. Alberto Negri rompe gli indugi, i silenzi e chiarisce quali saranno i programmi futuri del sodalizio di viale dei Pini.

Insomma, fa chiarezza il numero uno del club dopo i tanti messaggi filtrati la scorsa settimana.

“È vero che ho incontrato Giglio”, conferma, “L’incontro di giovedì scorso, però, non ha portato a soluzioni costruttive“. Soluzioni che “Non sono state neppure messe sul tavolo”.

Senza soluzioni, né richieste il summit in Comune si è chiuso “Con un nulla di fatto. Restiamo sulle nostre posizioni”.

Non un semplice tete a tete tra presidente e coordinatore per cercare di trovare una strada che potesse consentire a tutti di proseguire insieme. Un insieme che non ci sarà.

Il percorso iniziato due anni or sono si chiuderà al 30 giugno a meno di svolte clamorose.

Una crepa che è diventata falla. Un anno, quello prossimo che si tinge di bianco azzurro, mentre è pronto a sbiadirsi il rossonero.

“Ad oggi non ci sono nuovi appuntamenti né con Giglio, né con il sindaco Sagristani”.

Un sindaco sceso in campo in prima linea per scardinare le resistenze dei due dirigenti e mettere sul tavolo la giusta dose di malta per risanare la frattura.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Il sindaco ha manifestato una forte volontà di trovare uno spiraglio“, commenta Negri, una volontà che potrebbe non servire se le parti restassero distanti.

Una distanza stile Grande guerra con schieramenti trincerati lungo il fronte, senza assalti allarma bianca per scardinare la resistenza altrui.

Tra Negri e Giglio non ballano solo contanti, ma anche umori, incastri, sponsor e futuro.

Un futuro che secondo il massimo dirigente santanellese “non potrà essere insieme, perché non c’è soluzione alla frattura tra le parti”.

Ognuno per la sua strada, dunque, forse anche avversari in Eccellenza ne l’anno che verrà.

Un anno e una rosa tutta da comporre per il presidente Negri.

Una squadra che ad oggi ha pronto il suo condottiero.

Sarà Francesco Nardo“, conclude il dirigente costiero.

Un Negri sicuro di aver fatto la scelta giusta. Una scelta dettata da un rapporto mai decollato che come un amore folle rompe i ponti e che trasforma i due amanti in due guerrieri pugnaci.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!