Carlo Ametrano: “Il momento più emozionante? L’abbraccio ad Angelo Orsi”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

FB_IMG_1462042847353Di ritorno dal week end imolese  Carlo Ametrano  autore di “Ayrton per sempre nel cuore ” riceve la telefonata dal suo editore che gli comunica di aver superato abbondantemente le 8000 copie vendute.  Il noto giornalista Stabiese nato a Castellamare di Stabia il 10 Gennaio 1976 e presidente del Ayrton Senna fan club di Castellamare  con cui grazie alla nota emittente  “start TV antenna 3 ha rappresentato la regione Campania al ventennale, si mostrò da subito comosso  per la notizia ricevuta, anche perché sin da giovanissimo ha seguito le imprese del campione paulista, folgorato non solo dalle sue imprese sportive, ma del suo impegno umano e sociale verso i più deboli.             Raggiunto telefonicamente qualche ora fa, ci rende partecipi delle emozioni ricevute quando era attorniato dai fan di Ayrton e dal abbraccio di Angelo Orsi avvenuto alla trattoria la Romagnola dove Ayrton andava a  pranzare  quando era ad Imola e dove abbiamo avuto il piacere di conoscere il maestro Liverani ( gestore della trattoria) ” Ayrton era una persona estremamente semplice, il suo piatto preferito era spaghetti al pomodoro con una punta di basilico, una bistecca o cotoletta et un insalatina accompagnata rigorosamente con acqua ( Ayrton era astemio) , ma Carlo ci parla anche delle prime soddisfazioni e delusioni. “Non nego di esserci rimasto molto male al inizio , con le prime critiche via web,ma poi sono venute le soddisfazioni , i complimenti di chi ha fatto la storia della Formula uno , da Poltronieri a Palazzoli, Ferruzzi, Vignando , Colombo, Orsi , i complimenti della famiglia Senna e Bruno che riceve il mio libro e  mi ringrazia, scusatemi ma per me che porto sempre Ayrton nel mio cuore e una grande cosa, come anche sapere che grazie a Barbara Robles il mio libro è presente presso al istituto Ayrton senna di San Paulo è proprio un sogno,e sapere che testate giornalistiche influenti si sono fatte promotrici della mia opera mi rende felice ed orgoglioso da giornalemotore a formula passion a griglia di partenza start TV , penisola e via via tutti gli altri.  Un grazie particolare va riservato anche agli amici lettori che dal Europa sino al sud America hanno richiesto il mio libro e si complimentano con me, permettetemi di ringraziare Massimiliano, Sara, Roberto, Stefano  , Rob di Ayrton Senna unofficial , l amico Giovannone e tutti gli amici che ci sono stati vicini, in fondo non ho fatto altro che trascrivere le mie emozioni per Ayrton , in ultimo vorrei ringraziare l’ amico Dr Maresca e il mio editore Petagna  che hanno permesso che tutto ciò si averasse, e non in ultimo tutti gli amici che giornalmente ci seguono sulla pagina FB”.

Fonte: Comunicato stampa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!