Massa, ultimo test prima di Castel San Giorgio: 3-6 contro il Gragnano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

gragnano_Al San Michele finisce 6-3 per il Gragnano, che vendica il 2-5 subito nel precedente test disputato nel corso delle festività natalizie sciorinando il proprio miglior calcio per avere la meglio di una squadra carica e motivata come il Massa Lubrense. Giulio Russo, che nella sua lunga carriera da calciatore ha giocato tantissime partite da dentro e fuori, sta mettendo tutta la propria esperienza al servizio dei ragazzi che rispondono in ogni allenamento con grande abnegazione. La gara di Castel San Giorgio non ammette cali di tensione, e va affrontata con la grinta e cattiveria agonistica di chi vuol restare aggrappato con le unghie e con i denti alla categoria.
I leoni passano subito in vantaggio con Manneh, abile a inzuccare alle spalle di Stinga un corner calciato dalla sinistra. Il Massa prova subito a rispondere con una punizione di Vitiello che finisce alta, ma nel momento di maggior spinta incassa la rete del raddoppio firmata Elefante al termine di un’azione personale. I nerazzurri accusano il colpo e la squadra di Maurizio Coppola prende il largo con una doppietta di Foggia, capocannoniere del girone I di Serie D con 19 reti. Un risultato che non rispecchia quanto espresso sul terreno di gioco, e nel finale il Massa si rende pericoloso con un’incornata di Buonomo su cross di Cacace, e con una conclusione dalla lunga distanza dell’esterno massese che il portiere controlla non senza qualche patema. Avvio sprint della truppa di Russo nella ripresa, che sfiorano il gol in diverse occasioni. Arcobelli si rende pericoloso in due occasioni, prima con una botta dalla distanza che termina larga, poi con un imperioso colpo di testa su corner dalla destra di Ambrosio che costringe l’estremo difensore del Gragnano a superarsi per deviare il pallone in angolo. De Maio libera Ambrosio, ma la sua conclusione di prima intenzione viene contrata. Sembra essere il preludio al gol massese, ed invece Mascolo fa secco Iaccarino con un preciso diagonale che vale il 5-0. I costieri non si disuniscono e provano a rimettere in piedi una partita nata storta. Ambrosio accorcia subito le distanze con un gran gol: dalla destra verso il centro, dribbling secco al suo diretto marcatore seguito da una conclusione imparabile che si insacca sul primo palo alla sinistra del portiere. Il forcing continua, e Di Donna va a segno incornando in rete su punizione dalla sinistra di Cacace. Carfora timbra il cartellino per il 6-2, mentre sale ancora in cattedra Cacace, che serve il terzo assist della gara premiando il taglio di Ambrosio a tu per tu con il portiere che insacca sotto la traversa. L’ultima azione è di marca costiera con Cannavale, che incorna al lato un lancio invitante del solito Cacace.
Domani la squadra si ritroverà al Cerulli alle 15:30 per la consueta seduta pomeridiana.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!